Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ursula von der Leyen all'Italia: "Scuse sentite, cambiare comportamenti". Ma non cambia niente

  • a
  • a
  • a

La sensazione, bruttissima, è quella di essere perennemente presi per i fondelli. Una sensazione che deriva dalle parole di Ursula von der Leyen, la presidente della Commissione Europea che oggi si è svegliata e ha detto: "È vero che molti erano assenti quando l’Italia ha avuto bisogno di aiuto all’inizio di questa pandemia. Ed è vero, l’Ue ora deve presentare una scusa sentita all’Italia, e lo fa. Ma le scuse valgono solo se si cambia comportamento". E dunque? Ci aiuteranno con gli eurobond? Difficile, anzi impossibile. Che farà l'Europa? Ci chiede "scusa" e poi ci impone un Mes senza condizionalità soltanto per le spese mediche, che quando la crisi economica piccherà durissimo saranno residuali? Ursula, da par suo, spiega che "abbiamo bisogno di un Piano Marshall" e che per far fronte alla crisi economica "c'è solo uno strumento che può essere adottato immediatamente, ed è il bilancio europeo". Parole, parole, parole. "Il bilancio europeo sarà il faro e la guida del nostro rilancio e risanamento", ha aggiunto lady Europa.

 

Dai blog