Cerca

Pugno di ferro

Prostituzione, il cliente pizzicato dovrà fare un percorso riabilitativo: le nuova legge a Roma

15 Novembre 2018

3
Prostituzione, il cliente pizzicato dovrà fare un percorso riabilitativo: le nuova legge a Roma

Lotta durissima alla prostituzione e ai clienti delle prostitute. Una lotta quasi talebana. Siamo a Roma, dove il nuovo regolamento di polizia urbana prevede delle pesantissime novità. Una, in particolare: se il cliente verrà beccato a far salire in auto una "lucciola", dovrà affrontare - oltre alle sanzioni - anche un percorso riabilitativo. Insomma, verrà trattato alla stregua di un drogato e di un alcolizzato: sottoposto a un percorso medico per liberarsi di una presunta dipendenza. E ancora, il nuovo codice adottato dalla Città Eterna prevede "il divieto di esibire nudità o assumere comportamenti diretti inequivocabilmente a offrire prestazioni sessuali, di ingaggiare o concordare prestazioni e ad appartarsi in luogo pubblico con soggetti che esercitino l'attività di meretricio e, oltre a quanto già previsto dal Codice della Strada, eseguire manovre pericolose o di intralcio alla circolazione".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • charlie23

    15 Novembre 2018 - 15:03

    In Olanda, paese di religione calvinista che non ammette la prostituzione, quando si sono resi conto del giro d'affari che genera questo mercato, si sono tappati il naso e hanno legalizzato le case chiuse con la conseguenza che le prostitute devono pagare le tasse. Prima era tollerato adesso e' legalizzato a tutti gli effetti. A quando sara' qui da noi? Sarebbe una bella cifra per il PIL

    Report

    Rispondi

  • giac2

    15 Novembre 2018 - 13:01

    Si vuole togliere le passeggiatrici dalla strada? Sarebbe ora! E anche molto facile. Basta togliere dalle scatole la famigerata legge Merlin. Dall'altro canto vogliono tartassare i clienti? Allora vuol dire che le forze dell'ordine sanno chi sono le passeggiatrici le lasciano fare e non le dicono niente. Non è favoreggiamento della prostituzione questo? Con le case chiuse sarebbe tutto risolto.

    Report

    Rispondi

  • paolone67

    15 Novembre 2018 - 12:12

    Ma con l'esistenza di internet e dei mille mila siti che pubblicano inserzioni di escort, c'è ancora il bisogno di caricarle per strada? Anche solo a livello igienico mi sembra un'assurdità.

    Report

    Rispondi

media