Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Corinaldo, l'ultima verità sull'orrore: "Rapina prima della strage", il deejay sconvolge l'Italia

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

Avrebbe usato lo spray urticante per rubare una catenina. Il minorenne accusato di aver provocato il fuggi fuggi che ha poi portato alla morte di sei persone alla discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo, in provincia di Ancona, dove era atteso il rapper Sfera Ebbasta, è stato individuato e identificato. Leggi anche: Chi sta mentendo sui biglietti? Parla il capo dei carabinieri: strage di Corinaldo, cambia tutto Secondo quanto si apprende, il ragazzino - che è residente nella provincia - è stato trovato grazie alle testimonianze raccolte e ai filmati ma non sarebbe ancora stato interrogato dalla Procura dei Minorenni. E avrebbe spruzzato la sostanza per rubare una catenina. E' quanto afferma il dj del locale, Marco Cecchini, che è anche il figlio di uno dei gestori. L'episodio è stato raccontato dalla vittima della rapina allo stesso dj poco prima che scoppiasse il panico nel locale.

Dai blog