Cerca

previsioni del tempo

Meteo, ondata di caldo infernale dall'Africa: temperature fino a 40 gradi

21 Luglio 2019

1
Meteo, ondata di caldo infernale dall'Africa: temperature fino a 40 gradi

Una nuova ondata di caldo investirà l'Italia nei prossimi giorni nel momento in cui l'anticiclone africano rafforzerà sempre più le sue posizioni. Dopo l'intensa ondata di caldo di fine giugno, l'Europa centro occidentale si appresta a vivere una seconda, avvertono gli esperti di 3bmeteo. I massimi anticiclonici rimarranno però a ovest dell'Italia quindi sulla nostra Penisola il caldo sarà intenso ma senza raggiungere le punte della precedente ondata di caldo di giugno. 

TEMPERATURE -  Tra domani lunedì 21 luglio e martedì 22 il caldo inizierà ad intensificarsi soprattutto al Nord e sulle Tirreniche dove i valori termici spazieranno tra 30 e 35 gradi. Ma sarà nella seconda parte della settimana che i valori termici subiranno un ulteriore aumento. Le zone più interessate dal caldo intenso saranno Nord Ovest, Valpadana, Sardegna e regioni tirreniche del centro con punte anche di 36-38 gradi. Non sono da escludersi punte fino a 38-40 gradi sulle vallate di Toscana, Lazio e Umbria. Farà caldo anche di notte con massime attorno ai 24-25 gradi nei centri urbani. Il clima risulterà anche piuttosto afoso con un crescendo del disagio fisico. Il Sud e le adriatiche saranno le regioni invece meno coinvolte in quanto ai margini della canicola; i venti settentrionali  favoriranno tutto sommato un caldo più accettabile almeno in un primo momento.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sorciccio

    22 Luglio 2019 - 10:10

    non ci basta l'africano ora anche il caldo nero siamo propio incontentabili.

    Report

    Rispondi

Migranti, il premier Conte in Senato: "Accordo di Malta non risolutivo"

Tafida, la grande sfida del Gaslini: ricoverata a Genova la bimba affetta da lesione cerebrale
L'aria che tira, Luigi Di Maio travolto da Carlo Calenda: "Show ridicolo, dimissioni immediate"
Eutanasia, i radicali "cercano malati terminali" per lo spot. La rabbia di Pro Vita & Famiglia

media