Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Focolaio Billionaire, sospetto su un'agenzia privata: "Servizio interrotto all'improvviso", così è nato il contagio?

  • a
  • a
  • a

Al Billionaire di Flavio Briatore sono stati scoperti sei dipendenti positivi al coronavirus. E il numero potrebbe salire ancora perché sono pochi i tamponi effettuati finora. Ma com’è potuto accadere che nell’esclusivo locale di Porto Cervo, sempre molto attento alle misure di sicurezza anti-Covid, si sia diffuso il contagio? La pista più semplice conduce ai clienti, ovvero ai ragazzi di Roma diventati famosi per essere gli untori di mezza Italia dopo aver fatto baldoria ovunque, anche al Billionaire.

Ma non è affatto da escludere che il virus fosse già all’interno del locale, dove lavorano più di cento dipendenti: stando alle indiscrezioni de Il Messaggero, oltre ai titolari il Billionaire aveva preso una decina di ragazzi da un’agenzia privata per rimpolpare le file dal primo al 22 agosto. All’improvviso, però, questo servizio è stato interrotto anticipatamente e senza spiegazione: nel frattempo l’unità di crisi sanitaria regionale ha effettuato un tampone ad un sassarese che aveva la febbre e aveva lavorato nel locale di Briatore. Il ragazzo è risultato positivo, il Billionaire ne è venuto a conoscenza in maniera informale il 19 agosto ed a quel punto è scattato l’allarme: ora sono tutti in isolamento volontario, in attesa di indicazioni su come muoversi. 

Dai blog