Cerca

lavoro

Turismo: Les Roches lancia master su trasformazione digitale ospitalità

4 Dicembre 2019

0

Roma, 4 dic. (Labitalia) - Al via il primo Master interamente dedicato alla strategia e alla trasformazione digitale dell'ospitalità. A lanciarlo Les Roches Global Hospitality Education, istituto universitario privato basato sul modello svizzero di apprendimento esperienziale, che offre corsi di laurea e di specializzazione post laurea nei settori dell'ospitalità, del turismo e della gestione degli eventi nei suoi campus in Svizzera, Spagna e Cina. In linea con l'obiettivo di alzare il suo posizionamento reindirizzando i programmi accademici verso l’economia digitale, Les Roches avvia, quindi, il nuovo Master in Hospitality Strategy and Digital Transformation, mirando sempre più ad adattare i programmi e le metodologie di insegnamento alle nuove esigenze di una generazione altamente digitalizzata.

Questo nuovo programma di laurea è guidato da Scott Dahl, un accademico con 30 anni d’esperienza nel settore hospitality, che negli anni ha ricoperto numerose posizioni di rilievo in Revenue Management negli Stati Uniti. È anche il fondatore di Hotel Revenue Resource, società di consulenza proprietaria dell’omonimo sofware per il Revenue Management. Nel 2005, Scott è stato riconosciuto come una delle 25 Outstanding Minds in Hospitality Sales and Marketing da Hsmai (International Sales and Marketing Association International). Unico nel suo genere a livello internazionale, l’inizio del Master in Hospitality Strategy and Digital Transformation è previsto a settembre 2020. Il programma formativo si sviluppa su tre semestri, uno dei quali sarà dedicato a uno stage o a un business project.

I restanti due semestri sono invece dedicati ai corsi e si suddividono in tre moduli: Conoscenza avanzata delle ultime tattiche e trend della digital technology (Value Creation, Business Analytics, Performance Measurement, Database Management, Artificial Intelligence e un bootcamp per immergere gli studenti nel mondo della programmazione); Sviluppo della strategia (Revenue, Channel e Demand Management, Sustainable Business Strategies, Advanced Digital Marketing, New Business Models e un business trip per studiare l’ecosistema digitale e e le start-up di Parigi); Gestione della digital transformation di un’organizzazione (Project Management applicato, Multicultural Leadership, Emotional Intelligence, Talent Management, Team Building, Customer Experience, Service Excellence e Personalisation, Change Management).

Questo nuovo Master è rivolto a tutti gli studenti affascinati dal mondo digitale e dal suo impatto sul settore dell'ospitalità. Prepara gli studenti a intraprendere una carriera o all’interno di un’azienda o come imprenditori, focalizzandosi sulla trasformazione aziendale e sulle nuove opportunità offerte dalla digitalizzazione come l’ottimizzazione dei profitti. "Il business dell’ospitalità - afferma Scott Dahl - è nel mezzo di una trasformazione digitale. In un settore molto tradizionale, in cui la ricerca dell'eccellenza, della pulizia e dell'efficienza è stata la stessa per generazioni, ora termini come online distribution, channel management, data analytics, chatbot e machine learning sono diventati all’ordine del giorno.

Come integrare in modo armonioso queste nuove tecnologie con i modelli fino ad oggi esistenti, per far vivere al consumatore la 'omni-experience' che oggi richiede? "Il programma di questo Master - aggiunge - saprà fornire le chiavi per aprire nuove frontiere nell'ospitalità. I moduli saranno intervallati da case study, simulazioni e visite didattiche, anche a Parigi, per incontrare i migliori leader del settore. Il programma prevede forti legami con la comunità imprenditoriale, incluso l’affiancamento di un tutor professionale a ogni studente per consentire ai partecipanti di essere ispirati da coloro che ricoprono con successo posizioni che potrebbero essere interessanti una volta conseguita la laurea”.

A Les Roches anche l'insegnamento beneficia pienamente della digitalizzazione. La digital technology, infatti, offre la preziosa possibilità di poter personalizzare i piani di studio e rendere l'apprendimento più interattivo con il docente e la classe.

Christine Demen Meier, Managing Director di Les Roches, osserva: "Poiché il nostro approccio pedagogico si basa sull'apprendimento esperienziale, utilizziamo le tecnologie digitali al massimo delle loro potenzialità per supportare la metodologia di formazione. Ad esempio, gli studenti preparano le materie in anticipo, utilizzando tutti gli strumenti tecnologici e accademici disponibili per prepararsi alle discussioni in classe con i loro tutor e compagni".

"La classe diventa quindi interattiva - dice - e il rapporto con ogni studente diventa più orizzontale, più simile a un tutoraggio. Questa prospettiva consente all'insegnante di prestare maggiore attenzione a ciascuno e di incoraggiare l'apprendimento". Grazie alle diverse soluzioni tecnologiche interconnesse, gli studenti possono studiare sempre e ovunque in base al loro stile di vita. Gli studenti hanno infatti accesso a un portfolio di corsi online e servizi di supporto dal momento in cui si iscrivono a un corso fino al completamento, e anche durante la loro carriera. In particolare, dal momento in cui hanno concluso gli studi in poi, gli ex studenti hanno anche accesso a un nuovo portale.

Un modo per rafforzare i legami all'interno della comunità molto solidale di Les Roches, che è uno dei suoi elementi distintivi. "La nostra scuola - conclude Christine Demen Meier - sta attraversando un periodo particolarmente dinamico e vivace. Tutte le iniziative in corso rispecchiano la nostra vision che consiste nell'incoraggiare il pensiero imprenditoriale e lo spirito di innovazione tra gli studenti".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Liliana Segre, a Milano la marcia di solidarietà dei sindaci: "L'odio non ha futuro"

Matteo Salvini, messaggio ai giallorossi: "Il mio obiettivo è tornare al governo"
Zingaretti, l'amara ammissione sulla verifica di governo: "Dobbiamo ridare la fiducia agli italiani"
Mes, Giuseppe Conte: "Non temo il confronto con il Parlamento"

media