Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vino: presentato in anteprima Annuario 2020 di Luca Maroni

default_image

AdnKronos
  • a
  • a
  • a

Roma, 12 dic. (Labitalia) - Arriva l"Annuario dei migliori vini italiani 2020' di Luca Maroni, giunto alla XXVII edizione. Analista sensoriale di fama internazionale, Maroni ha raccontato in anteprima, ieri sera presso l'Elizabeth Unique Hotel Rome, le migliori etichette da lui degustate nel corso di questi 12 mesi e quindi le realtà d'eccellenza del patrimonio vitivinicolo italiano, dai vini ai produttori dediti al loro lavoro che, ogni giorno, si adoperano per realizzare al meglio i propri prodotti, come ha sottolineato, “con una gioia nell'anima e una tensione alla qualità che pare non aver mai fine”. Un'anteprima in vista dell'evento annuale 'I migliori vini italiani', in programma a Roma, nello spazio del Salone delle Fontane all'Eur, dal 13 al 16 febbraio 2020, in cui si potranno degustare i vini premiati. I vini degustati nell'annuario 2020 sono per la maggior parte del 2017 e del 2018 e hanno dimostrato una qualità eccezionale, ricca nel frutto, nei profumi, nella concentrazione. Infatti, Luca Maroni ha incoronato i rossi del 2017 come i migliori che siano stati prodotti dal 1985 a oggi. “In questi anni - ha spiegato Maroni - il vino si sta evolvendo grazie alla produzione di uve sempre più sostanziose e sempre meglio trasformate enologicamente dai produttori, con un maggior valore intrinseco qualitativo. In più, l'impatto sensoriale si fa ancor più netto rispetto al passato. La parola d'ordine è: profumo". "Si berrà sempre più con il naso - ha osservato - perché a fare la differenza sono già gli aromi e i sentori che assumono una consistenza quasi palpabile. In più la vendemmia di quest'anno ha espresso una grande qualità delle uve anche se non ha abbondato in quantità. Ho seguito con costanza tanti produttori - ha detto - e sono stato felice di vedere che molti hanno compiuto grandi investimenti e studi per produrre vini sempre migliori. Mi sono trovato a far loro i complimenti per il grande lavoro svolto: hanno dato vita a prodotti di grande valore che ho avuto il piacere di commentare e valutare. Ma la cosa più bella è stata il loro entusiasmo che cresce ogni anno di più".

Dai blog