Cerca

Storie di tradimenti

Vittorio Feltri: "Le corna sono l'unico modo per far durare a lungo i matrimoni"

12 Agosto 2018

0
Vittorio Feltri: "Le corna sono l'unico modo per far durare a lungo i matrimoni"

Nella rubrica "Storie di tradimenti", il direttore Vittorio Feltri risponde alla lettera di un lettore che confessa di mettere le corna alla moglie da trent'anni.

Caro G. C. di Belluno, molti matrimoni non durerebbero tanto a lungo se non ci fossero gli amanti. Il tuo ne è un esempio emblematico, tanto che il senso di colpa che ti affligge non solo è ingiusto nei confronti di te stesso ma persino fuori luogo. Ti invito caldamente a liberarti di codesti amari sentimenti. Se non avessi collezionato scappatelle nel corso di questi tre lunghissimi decenni, il sodalizio con la tua signora sarebbe senza dubbio naufragato come un gommone di migranti nel Mediterraneo. Perciò la consorte dovrebbe essere persino grata alle partner che hai collezionato nonché all' attuale partner fissa. Certi sposalizi sono come uno sgabello. Stanno in piedi solo su tre piedi, non su due.

Fare le corna non rende uomini e donne eroi, ma neanche esseri immondi. Dunque, non te ne sto rendendo plauso, ma hai tutta la mia stima: quando ti sei reso conto che l' amore che provavi nei confronti della fanciulla che avevi portato all' altare era sfumato e che ella stessa si fosse accasata per "opportunismo" più che per questioni di cuore, dunque di essere stato in qualche modo "frodato", non sei venuto meno agli impegni di marito e di padre, hai mantenuto la famiglia unita, hai sopportato umori e manchevolezze di lei, cercando all' esterno delle mura domestiche ciò che la tua coniuge non ti dava e non ti avrebbe dato mai. Lo hai fatto, come hai scritto, per "sopravvivere". Mi sembra che questo sia oltre che un istinto primordiale anche un diritto di ogni essere vivente. Se non avessi appagato con altre donzelle il bisogno umano e legittimo di sentirti amato, compreso, desiderato, apprezzato, non avresti potuto andare avanti, garantendo altresì alla tua metà un marito presente, quantunque fedifrago.

Comprendo anche la signora, che sarà stata ferita dal fatto che altre donne ti abbiano trovato tanto desiderabile da dedicarti appassionate lettere d' amore. Il tradimento brucia tanto a chi lo subisce perché ne mina l' orgoglio, non già per la fiducia delusa o la violazione del talamo. Mi dispiace apprendere che sia stata violata la tua privacy.

Frugare nei cassetti altrui dovrebbe essere equiparato al crimine di ravanare nelle mutande di un individuo non consenziente. È una violenza bella e buona. Riveli un animo tenero quando ci confidi che conservavi gelosamente la letterina della tua bambina e quel ritaglio di giornale.

Goditi l' amante e la serenità che ti arreca, continua a cambiare le lampadine del solarium e a curare il giardino, mentre tua moglie ti lava le mutande. In fondo, il segreto di un matrimonio felice consiste in una divisione dei doveri in casa ed in diversificazione dei piaceri fuori.

di Vittorio Feltri

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media