Cerca

La provocazione

Martone ci ricasca: "I laureati dopo 28 anni? Sì, sono sfigati. Ci servono idraulici..."

L'ex viceministro della Fornero al Welfare ribadisce: "Abbiamo coltivato la retorica dei diritti, ma non abbiamo le risorse per realizzarli"

22 Maggio 2013

25
Martone ci ricasca: "I laureati dopo 28 anni? Sì, sono sfigati. Ci servono idraulici..."

"Laurearsi dopo i 28 anni è da sfigati, lo direi senza dubbio anche oggi". Ci è ricascato, l'ex viceministro del Welfare Michel Martone, finito nell'occhio del ciclone nel gennaio 2012 per la frase piuttosto tranchant sugli sfigati che si iscrivono all'università tanto per passare il tempo. Intervistato da Sky Tg24, oggi comme un anno fa, l'ex braccio destro di Elsa Fornero lungi dall'essersi pentito per la poca sensibilità ribadisce: "In Paesi come la Germania, l'Inghilterra e l'America si sono attrezzati per tempo, rivolgendo ai giovani frasi dure. Penso a Bloomberg, che ha detto: Abbiamo bisogno di idraulici piuttosto che di laureati. In Italia invece abbiamo continuato a coltivare una retorica dei diritti, che è una retorica che forse può far piacere quando viene ascoltata, ma che non ha le risorse per soddisfarli".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capcap

    31 Maggio 2013 - 11:11

    Sembrerebbe che molti "giovani 30/40enni" vivano ancora in casa con la paghetta dei genitori. Personalmente, in queste condizioni, potrei offrirmi gratuitamente per poter introdurmi nel mondo lavorativo. Perché loro non lo fanno? Purtroppo ha ragione la Fornero?

    Report

    Rispondi

  • Silviob2

    23 Maggio 2013 - 13:01

    Michel, mica siamo tutti figli di Antonio. Non possiamio avere raccomandazioni noi. Almeno, lasciaci tranquilli e smettila di maramaldeggiare dall'alto di una posizaione dal dubbio merito!

    Report

    Rispondi

  • mab

    23 Maggio 2013 - 11:11

    Se non avessero causato tragedie sarebbero da mettere nell'elenco dei comici......

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media