Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mattia Santori tradito da DiMartedì, Gene Gnocchi lo umilia: in pochi secondi, sardina demolita

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Anche DiMartedì si prende gioco di Mattia Santori. Il talk di Giovanni Floris molto ha contribuito a lanciare Mister Sardine, fin dai giorni immediatamente successivi al primo flash mob bolognese degli anti-Salvini. Ma ora, dopo due mesi di presenze tv assidue, a ogni ora della mattina e della sera, sembra essere finalmente giunto il momento di sbeffeggiare il leader delle piazze rosse, sempre più prezzemolino e innamorato del proprio ruolo.  Leggi anche: "Ecco perché non viene a Quarta repubblica". Nicola Porro smaschera Santori Gene Gnocchi, nel suo spazio satirico, ne coglie in pieno l'animo: "Mi dia un attimo, non mi ricordavo di essere così bello", ripete con tanto di voluminosa parrucca riccia di fronte auno specchio. Gli bastano pochi secondi, obiettivo centrato. Aggiungiamo noi: "Piazza, piazza delle mie brame, chi è la più bella sardina del reame?". E in studio anche Pierluigi Bersani, che pure dal movimento è affascinato come quasi tutti a sinistra, è costretto a una risata (amara?).

Dai blog