Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Antonio Ricci attacca Claudio Baglioni: "Utilizzatore seriale di frasi altrui. Si è scordato di dire una cosa"

Marco Rossi
  • a
  • a
  • a

Antonio Ricci attacca Claudio Baglioni per l'intervista rilasciata a Walter Veltroni per Sette, l'inserto de Il Corriere della Sera. Ricci sferra l'attacco attraverso una lettera pubblicata sul sito dagospia.com. “Caro Dago, scrivo in nome e per conto del Gabibbo, costretto in un letto d'ospedale dopo che, nonostante il parere dei medici e con la glicemia post natalizia già alle stelle, il nostro ha provato a leggere su Sette l'intervista che l'ex re delle figurine, il buonista in servizio permanente WuolterVeltroni, ha estorto ad Ali BaBaglioni. Un micidiale concentrato di fuffa talmente zuccherina che poteva risultare fatale al pupazzone rosso". Per approfondire leggi anche: Striscia la notizia, la strategia di Antonio Ricci "Nello scontro titanico - prosedue la lettera- il distributore di melassa e l'utilizzatore seriale di belle frasi altrui, accoccolati affettuosamente sulle pagine dell'inserto rizzoliano, non c'è naturalmente nemmeno un accenno alle decine di scrittori, poeti e autori che Baglioni, come figurine, ha collezionato nella sua lunga carriera. Da Pasolini a Garcia Lorca, passando per Evtushenko, Borges, Prevert, Kerouac e Wilde, tutti hanno versato il loro tributo alla “capacità creativa” del cantante romano, come ampiamente documentato dalla serie ZiBaglione mandata in onda da Striscia la notizia in questi mesi", le accuse del papà del Gabibbo al cantautore con cui da tempo polemizza soprattutto per il suo lavoro di direttore artistico del festival di Sanremo.

Dai blog