Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Emilio Fede contro Mario Giordano: "Grida, urla. Come se fosse Barbara D'Urso, ma non lo è"

  • a
  • a
  • a

Parla Emilio Fede, che presenta il suo libro in uscita mercoledì 28 aprile, Che figura di merda, volume che prende il nome dal suo celebre fuorionda trasmesso a Striscia la Notizia. E intervistato da Chi, l'ex direttore del Tg4 spiega che "il mio non è un libro di vendette, c’è anche un sottotitolo che è Saper perdonare. È  un modo per far capire a quelli che me l’hanno fatta grossa che non porto rancore perché so che, alla fine, i conti tornano sempre". Ma nell'intervista concessa al rotocalco di Alfonso Signorini, Fede si lascia andare a qualche giudizio non lusinghiero, in particolare contro Mario Giordano, il vulcanico conduttore di Fuori dal Coro su Rete 4: "Mi piaceva Mario Giordano quando faceva le inchieste, mentre adesso lo vedo che grida, urla, si mette in primo piano e guarda la telecamera come fosse la D’Urso senza essere la D’Urso. L’informazione non dev’essere urlata: quando ero direttore imposi ai miei inviati di portare sempre dietro un cestino. “E a cosa serve?”, mi chiesero, e io risposi: “È per metterci gli aggettivi. Le lacrime non sono amare perché non si vede, sono lacrime e basta!”", ricorda Emilio Fede.

 

 

Dai blog