Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maria Giovanna Maglie attacca Sergio Sylvestre: "I cialtroni che lo hanno portato allo stadio e pure pagato"

  • a
  • a
  • a

"Le parole dell'inno nazionale dimenticate. Si vede che non era importante per lui, bastava dire di no. Il pugno chiuso e slogan di Black Lives Matter, quello se l'è ricordato bene. Non ce l'ho con lui, ce l'ho con quelli che ce l'hanno portato e pagato: cialtroni". Anche Maria Giovanna Maglie scende in campo contro Sergio Sylvestre e la sua esibizione prima della finale di Coppa Italia, dove il cantante italo-americano si è esibito cantando l'inno di Mameli dimenticando, però usina intera strofa.

 

 

La Maglie, come molti altre persone, ha polemizzato via Twitter nei confronti dell'ex concorrenti di Amici. Stavolta però gli strali erano rivolti, non al cantante, ma a chi ha deciso di scritturarlo e fargli cantare l'inno prima di Napoli-Juventus, giocata allo stadio Olimpico di Roma.

Dai blog