Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nicola Porro contro Marco Travaglio: "Tutti pirla tranne Giuseppe Conte?". Licenziamenti, l'affondo contro il premier

  • a
  • a
  • a

Nel decreto di agosto arriveranno altri bonus da parte del governo presieduto da Giuseppe Conte, che pensa a lanciare tanti coriandoli, ma di una progettualità non vi è neanche l’ombra. Come intendono sostenere e rilanciare l’economia questi signori non è dato sapere: tra il bonus monopattino, quello vacanze e l’ultimo per pc e tablet è chiaro che pensano soprattutto al ceto medio-alto della popolazione. E a chi è realmente difficoltà? Daranno brioche. “L’unica posizione contiana - evidenzia Nicola Porro nella sua zuppa quotidiana - è come sempre quella di Marco Travaglio. Per il Fatto Quotidiano non c’è una cosa che questo governo non ha fatto bene. Sui banchi di scuola, sul lockdown, sul decreto emergenza, hanno sempre ragione loro. Sono tutti dei pirla tranne Conte e compagni”. Porro si sofferma su “l’ideona” avuta dal Fatto per la ripresa economica: “Tornare a licenziare. Bisogna spiegare che non tutte le aziende possono ottenere un prestito di 2,5 milioni nel giro di un mese come ha fatto Travaglio. Così vogliono ricreare il regime sovietico”. 

 

 

Dai blog