Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Otto e Mezzo, a Marco Travaglio i bimbi in ginocchio non bastano: "Scuola? Apocalisse rinviata", il plauso a Conte e Azzolina

  • a
  • a
  • a

Vedere bimbi in ginocchio in classe e costretti a scrivere sulle sedie, vedere bambini senza un banco, vedere classi senza professori e sentire decine di genitori lamentarsi per le condizioni ridicole in cui sono stati costretti a tornare a scuola i loro figli dopo il coronavirus a Marco Travaglio non basta, non tocca minimamente. Ovviamente il direttore del Fatto Quotidiano difende sempre e comunque il governo e Giuseppe Conte, anche a costo - come ormai gli capita sempre più spesso - di scadere nel grottesco e nel ridicolo. Anche a costo di sostenere, de facto, che Lucia Azzolina abbia fatto un buon lavoro. E l'avvocato di Conte nella serata di lunedì 14 settembre si esibiva negli studi di Otto e Mezzo, il programma di Lilli Gruber in onda su La7, dove con sorrisetto forse un poco imbarazzato è riuscito a dire: "Se ci si aspettava la catastrofe possiamo dire che l'apocalisse è rinviata a data da destinarsi". Ovviamente, Travaglio parlava della ripartenza delle scuole. Insomma, per lui bene così.

 

 

Dai blog