Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vittorio Sgarbi sull'obbligo di mascherine all'aperto: "Come masturbarsi col preservativo. Nicola Zingaretti? Solo un personaggio molesto"

  • a
  • a
  • a

Tra chi si schiera in modo netto, ruvido, contro l'obbligo di mascherina all'aperto imposto nel Lazio da Nicola Zingaretti contro il contagio da coronavirus (obbligo che a breve verrà esteso a livello nazionale) c'è Vittorio Sgarbi. Il critico d'arte dice la sua in un breve e durissimo intervento su Il Tempo, dove premette: "La nuova ordinanza sulle mascherine è anticostituzionale e il Codacons ha fatto ricorso". E ancora: "La mascherina è come il profilattico, secondo Ilaria Capua. Perciò, se uno va a letto da solo, non se la mette. È solo un personaggio molesto come Zingaretti che vuole, dare prova di sé come De Luca. Il morbo è di scarsa pericolosità. È tutto un terrorismo ridicolo. È come una masturbazione col preservativo", picchia durissimo Sgarbi. Il quale rilancia: "Io non me la metto. Qualunque medico sa che l'aria aperta è meglio di tutto", conclude Sgarbi.

 

Dai blog