Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Guido Bertolaso a L'aria che tira con estintore in mano: "Cosa avete fatto fino ad ora?", frecciata a De Luca (senza nominarlo)

  • a
  • a
  • a

Basta una metafora a Guido Bertolaso per far capire la situazione coronavirus. L'ex direttore del Dipartimento della Protezione Civile, nonché l'uomo che ha messo a punto - con soli soldi privati - l'ospedale nella Fiera di Milano, ha portato a Myrta Merlino un estintore: "È questo quello che ci serve in caso di emergenza - ha spiegato in collegamento con l'Aria Che Tira su La7 -. È presente in tutti i luoghi pubblici, è l'apparecchio più presente in tutta Italia ma per fortuna il meno utilizzato di tutti, però costa". Un parallelismo con l'ospedale realizzato a tempo record per accogliere i malati gravi di Covid a febbraio e marzo. 

 

 

Per Bertolaso infatti la parola chiave è "prevenzione" e in Lombardia, anche grazie al nosocomio da lui costruito, sta funzionando. "Abbiamo una capacità di resilienza che nessun altro popolo al mondo ha. Nei primi mesi di questo dramma totale nessuno è stato perfetto, in Lombardia l'errore più grande è stato quello di sottovalutare all'inizio".

 

 

Poi la frecciata a regioni come la Campania, dunque a Vincenzo De Luca. dove ci sono file disumane solo per fare un tampone: "Se all'inizio il commettere errori era giustificato, ora non più. Tutti sapevamo che a ottobre l'epidemia sarebbe ripartita, non ci vuole il Nobel per la medicina, si sono cullati sugli allori e hanno pensato alle elezioni regionali". E ancora sempre più duro: "Io mi domando cosa hanno fatto fino ad ora", concldue Bertolaso, tirando un metaforico estintore in testa a De Luca.

Dai blog