Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

David Parenzo, lo sfottò di Giuliano Ferrara lo manda in estasi: "Così uno come lui ha fregato Vladimir Putin"

  • a
  • a
  • a

Una telefonata, quella di Alexei Navalny, con cui sarebbe stato fregato Vladimir Putin. Telefonata che sta aprendo un clamoroso caso internazionale: il dissidente, al telefono con una spia sotto mentite spoglie, ha fatto confessare a quest'ultima che sarebbe stato avvelenato. I fatti sono quelli del 20 agosto scorso, quando Navalny si è sentito male, rischiando la vita, dopo essere salito a Tomsk su un aereo per mosca. Spacciandosi per un alto funzionario governativo, Navalny fa confessare alla spia l'avvelenamento. Il Cremlino parla di montatura. Ma tant'è, il caso è enorme. E sulla vicenda, su Il Foglio, si spende Giuliano Ferrara, in un pezzo dal titolo "Putin vs Parenzo". E che c'entra David Parenzo? Presto detto: "Lo strongman del Cremlino si è fatto gabbare da una telefonata stile La Zanzara", il programma radiofonico di Radio 24 condotto da Giuseppe Cruciani e Parenzo, appunto. Format in cui spesso e volentieri, Parenzo si presenta telefonicamente sotto mentite sfoglie strappando anche importanti scoop. Putin, insomma, fregato "con i metodi di David Parenzo sperimentati nella radiofonia chiassosa della Zanzara, quando si spacciava al telefono per Grillo, Mattarella e Papa Francesco". Pezzo, quello di Ferrara, che ha mandato in brodo di giuggiole Parenzo, il quale su Twitter ha cinguettato: "Un grazie di cuore a Ferrara per la gustosa citazione di oggi su Il Foglio! Una risata seppellirà lo zar Putin amico dei sovranisti nostrani", esultava David. Una risata seppellirà anche lui...

 

 

Dai blog