Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lucia Annunziata dalla parte di Libero: "Twitter? Un fatto gravissimo, temo il grande esercito invisibile nella nostra tasca"

  • a
  • a
  • a

Twitter ha zittito, per circa 12 ore, anche Libero. E lo ha fatto per motivi misteriosi, che ancora non ci sono stati spiegati. Dalla parte del nostro sito anche Lucia Annunziata. La conduttrice di Mezz'ora in più ha tuonato: "È un fatto gravissimo, sono preoccupatissima del controllo dall'alto di queste società che fanno questa operazione. C'è una guerra che stiamo combattendo, la pandemia, la crisi delle istituzioni, ed è come se ci fosse un grande esercito invisibile che sinora è stato nostro amico e che è nella tasca di ciascuno di noi, il telefonino con tutto quello che porta, che ora autonomamente in maniera autoritaria decide di entrare nella nostra tasca e cambiare il nostro destino".

 

 

La Annunziata denuncia all'Adnkronos "la politicizzazione della libertà di espressione, che si traduce nella libertà di stampa, che poi arriva anche su di noi". Una "vicenda estremamente grave", la definisce la giornalista che riserba lo stesso pensiero anche per la vicenda Donald Trump. La decisione da parte di Facebook e Twitter di impedire al presidente uscente degli Stati Uniti di non accedere ai social, dopo l'assalto dei suoi sostenitori al Capitol Hill, non è altro che eliminare politici "senza l'uso della politica". Insomma, se non la pensi come loro, ti tolgono il diritto di parola.

Dai blog