Cerca

Questione di poltrona

Matteo Salvini e Giancarlo Giorgetti, gelo e sospetti: "Nella Lega c'è chi dice che l'uscita sui minibot..."

24 Giugno 2019

1
Matteo Salvini e Giancarlo Giorgetti, gelo e sospetti: "Nella Lega c'è chi dice che l'uscita sui minibot..."

Il retroscena del Messaggero su Matteo Salvini parla di "gelo". Quello del Corriere della Sera di "sospetti dentro la Lega". Di sicuro l'uscita di Giancarlo Giorgetti sui mini-Bot, una clamorosa stroncatura delle ipotesi portate avanti dagli economisti del Carroccio (cioè il suo partito) Claudio Borghi e Alberto Bagnai è stata una bomba fatta esplodere non solo nel campo del governo, ma nel campo stesso del partito. Il sottosegretario, insieme ai governatori Fontana e Zaia, rappresenterebbe al meglio l'ala ortodossa, più in linea con Mario Draghi, Bruxelles, le esigenze di governo, contro gli "stravaganti" dalle tentazioni euroscettiche. Peraltro, e qui è la grana maggiore, lo stesso Salvini si era convinto dell'utilità dei minibot, tanto da insistere per inserirli nel contratto di governo.


Secondo il Corsera, "nel pacchetto di mischia che difende lo strumento dei mini-Bot c'è chi maliziosamente lega la stroncatura" di Giorgetti "alla voglia di accreditarsi in Europa come possibile commissario". E insieme a Borghi, anche Antonio Maria Rinaldi, altro economista "eretico" e neo-eurodeputato leghista, assicura: "Qualcuno ha una bacchetta magica per trovare 53 miliardi di euro? Bene, allora sono favorevole anche io alla bacchetta magica. Ma se questa bacchetta magica non c'è, e non ci sono altri strumenti, allora ci servono i mini-Bot. Ne ho parlato tantissime volte con Salvini, la linea è quella".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • batpas

    25 Giugno 2019 - 10:15

    Se chiedessero agli Italiani, il 100% sarebbe favorevole ai minibot ma solo se fossero usati per pagare gli stipendi ai parlamentari e a loro amichetti.

    Report

    Rispondi

Nicola Zingaretti, l'appello disperato: "L'Emilia-Romagna si salva se combattiamo tutti insieme"

"Prima l'Italiano". Scopritelo su Camera con Vista 2020, inizio di anno movimentato per la politica italiana
Nicola Morra, faida M5s in Calabria: attivisti vogliono la sua testa
Gregoretti, Giorgia Meloni: "Vigliaccata dalla maggioranza. Italiani, ora sapete con chi avete a che fare"

media