Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vittorio Feltri spegne le voci su Giancarlo Giorgetti: "Resta qui, senza di lui Salvini si azzopperebbe"

Maria Pezzi
  • a
  • a
  • a

Vittorio Feltri scatenato a L'Aria che tira. Si parla del sottosegretario leghista Giancarlo Giorgetti e del suo ipotetico ruolo di commissario in Europa. Un ruolo che, soprattutto dopo l'ennesima rottura tra Lega e M5s sul voto a Ursula von der Leyen, sembra sempre più lontano. Svanito insomma, sfumato. Ma per il direttore di Libero non è solo questa la ragione per la quale l'attuale sottosegretario alla presidenza del Consiglio non andrà in Europa, e spiega: "Queste elucubrazioni mi annoiano, Giorgetti resterà a Roma perché Salvini senza di lui si azzopperebbe". E ancora: "Antonio Tajani come presidente del Parlamento Europeo non ha inciso minimamente. Non credo che una presenza italiana anche importante possa modificare le politiche dell'Unione Europea". Detto questo, per Feltri non sono temi degni di una puntata in televisione: "Non so se popolo italiano si appassiona a queste vicende, a me queste elucubrazioni mi annoiano", taglia corto il direttore.  Leggi anche: Il voto che fa saltare la poltrona di Giorgetti

Dai blog