Cerca

Verso l'accordicchio

Matteo Renzi, l'affondo finale: "Salvini si deve dimettere. Dal tabellone nascerà il governo Pd-M5s"

13 Agosto 2019

9
Matteo Renzi, l'affondo finale: "Salvini si deve dimettere. Dal tabellone nascerà il governo Pd-M5s"

"No alla deriva Papeete, Matteo Salvini deve dimettersi questa sera". Matteo Renzi è sprezzante e annuncia in conferenza stampa la fine di questa fase politica: la maggioranza Pd-M5s che uscirà questa sera in Senato potrà e dovrà essere quella del nuovo governo, "istituzionale" o "di legislatura" che sia, puntualizza l'ex premier. 

"La possibilità di aprire una pagina nuova è qui e adesso", spiega ai giornalisti un'oretta prima del voto al Senato sulla calendarizzazione della sfiducia a Giuseppe Conte. "Penso che Salvini si debba dimettere subito", attacca frontalmente il leader della Lega, che secondo Renzi è uscito sconfitto dall'azzardo della crisi aperta nell'ultima settimana. "Io non darò alibi a nessuno per far saltare un accordo che il tabellone di Palazzo Madama dirà che può essere possibile, per questo i senatori oggi in Aula scopriranno che il ministro dell'Interno non vuole votare oggi in Senato perché è in minoranza". Il riferimento è al patto Pd-M5s, su cui Renzi accelera: "Non mi pento e sono orgoglioso di aver detto no l'anno scorso all'accordo M5s-Pd. Ora ci sono condizioni opposte, è tutta un'altra storia rispetto a 18 mesi fa".

A chi, dentro il Pd, sostiene che un governo dell'inciucio possa lanciare Salvini nei sondaggi verso un record storico, Renzi ribatte: "Salvini il consenso lo ha aumentato quando era al governo, non all'opposizione. Potranno valutare i segretari il periodo del governo istituzionale ma non credo che al termine Salvini avrà un consenso maggiore di oggi". "Credo che si debbano rispettare le regole della democrazia parlamentare. Salvini è al governo col 17%, il Pd alle opposizioni con il 19% per scelta. Credo che Salvini abbia molte difficoltà, che sta cercando di nascondere, la sua Bestia è una macchina molto dispendiosa. Non ha portato a casa dei risultati, la scelta dell'ultima settimana già lo sta indebolendo. Salvini ha fallito e ha creato una crisi inspiegabile e i sondaggi dicono che la sua fama di invincibile sta precipitando". 

Tra i principali argomenti utilizzati da Renzi per motivare l'accordo  con il M5s, lo spauracchio economico tra manovra d'autunno, spread e aumento dell'Iva a gennaio. "Non so se il Pd prenderà il 25%, ma so per certo che se si va a votare l'Iva va al 25% ed è un disastro per il Paese, è sicura la recessione e sarà peggiore di quella del 2011. Chiaro?". In agenda, l'ex premier ha già la manovra del governo giallorosso: "La riforma del fisco 2.0, con la fatturazione elettronica, deve ancora mostrare i suoi effetti. Se la legge di bilancio 2020 avesse un paio di norme mirate, c'è uno spazio per arrivare almeno ad altri 5-6 miliardi di euro. Non credo che sarà una legge di bilancio lacrime e sangue se ci sarà un governo capace di gestire l'emergenza".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gig50

    13 Agosto 2019 - 23:38

    Ricordatevi che questo individuo disse all'europa che i clandestini li avrebbe presi tutti l'Italia. Non applausi ma, sputi.

    Report

    Rispondi

  • Anna 17'

    13 Agosto 2019 - 21:19

    Ma questo risuscitato la sa chi era suo padre???? Dubito fortemente.

    Report

    Rispondi

  • gig50

    13 Agosto 2019 - 20:15

    Ma non ti vergogni a ripresentarti agli italiani?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Salvini indagato, lui gongola. Show di Danilo Toninelli in tv: "Come viaggiavo da ministro"

M5s, Stefano Lucidi lascia: "Non sono un criceto ed esco dalla ruota". Standing ovation della Lega
Giuseppe Conte
Mes, Luigi Di Maio avverte Conte: "Sicuri al 200% prima di firmare"

media