Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pietro Grasso mendica una poltrona: "Per il governo M5s-Pd ci sono pure io"

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

Pietro Grasso ha riconquistato le luci della ribalta e adesso non le molla più. L'ex presidente del Senato è tra i più attivi sostenitori del patto tra M5S, Pd e LeU. Ieri 19 agosto l'ex seconda carica dello Stato ha fatto un salto ulteriore, candidando se stesso per il possibile, futuro esecutivo "giallo-rosso": «Prima dello scioglimento delle Camere occorre che Mattarella verifichi la possibilità di qualsiasi altro accordo di governo. Un governo che possa evitare l' aumento dell' Iva è la priorità. Se ci fosse bisogno di tempo non dimentichiamo che Lega e 5Stelle hanno avuto bisogno di quasi 3 mesi per trovare un accordo. Capisco che anche le condizioni per un nuovo governo sono difficili da raggiungere, ma sedendosi attorno a un tavolo ci sono tanti temi comuni tra 5Stelle, Pd e Leu. Ci sarei certamente per un governo». Leggi anche: "Governo giallo-verde con Salvini fuori dalla squadra". Di Maio, gira una voce: proposta indecente alla Lega

Dai blog