Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rousseau, altra faida a 5 Stelle: quei 120mila euro finiti nelle casse di Casaleggio fanno infuriare il M5s

Esplora:

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Il Movimento 5 Stelle sempre più litigioso. L'ultima notizia che sconquassa la forza politica capitanata da Luigi Di Maio è il trasferimento del fondo cassa (circa 120mila euro) dal Comitato eventi nazionali, che organizzò la festa di "Italia 5 Stelle" a Rimini nel 2017, all'Associazione Rousseau. "Se le cose stanno così, è una ragione in più per rivedere le regole che caratterizzano i rapporti tra Rousseau e Movimento 5 Stelle", commenta il deputato Giorgio Trizzino, che da tempo invoca la convocazione di un'assise congressuale "che integri la piattaforma" della democrazia diretta grillina. Leggi anche: Giuseppe Conte teme la crisi e spera nel pre-accordo: un'assicurazione preventiva per tenersi la poltrona A fargli eco il collega Luigi Iovino, segretario della Presidenza della Camera, che parla di "piena fiducia in Rousseau, ma bisogna fare chiarezza sulla vicenda". Nelle chat dei parlamentari pentastellati non manca chi vuole vederci chiaro. C'è chi invoca un'assemblea con il leader e chi addirittura minaccia di non versare più i soldi all'Associazione, come detta invece il regolamento interno. A cavalcare l'onda anche gli alleati, o per meglio dire, gli oppositori di Italia Viva che, anche lei, non naviga di certo in buone acque (ricordiamo le indagine sulla fondazione di Renzi). "Quanto rivelato dall'Adnkronos a proposito di fondi che passano in maniera oscura da un soggetto all'altro della galassia M5S e finiscono poi sempre a Rousseau merita dei chiarimenti", chiosa Michele Anzaldi.

Dai blog