Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lilli Gruber a Otto e Mezzo, il terrore quando realizza che Salvini tornerà al governo

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Forse, Lilli Gruber teme per le sorti del governo giallorosso. E, dunque, teme anche per la probabile nuova ascesa del centrodestra a trazione sovranista, con Matteo Salvini nel ruolo di prima punta e, chissà, premier. Timori che in una certa misura emergono nell'ultima puntata di Otto e Mezzo, dove ospite in studio c'era Pier Luigi Bersani, di Articolo 1. E l'attenzione della Gruber si concentra su Luigi Di Maio, tra i leader di maggioranza di sicuro il più incerto sulla bontà di questo esecutivo. Insomma, potrebbe essere proprio lui - costretto dalla fuga di massa dei suoi dal M5s - a staccare la spina. Dunque, Lilli chiede a Bersani: "Ma Di Maio non è il più ambiguo di tutti?", il riferimento è proprio alla volontà di tenere in piedi l'esecutivo. Paludata la risposta di bersani: "Conte deve aiutare a chiarire con quali intenzioni facciamo quel che vogliamo fare. Mi fido dell'anima del M5s, che basicamente non può andare verso lidi dove la sensibilità di un capo vorrebbe portarli", conclude Pier Luigi Bersani. Leggi anche: Bersani a Otto e Mezzo la spara grossissima sul Mes Gruber-Bersani a Otto e Mezzo, il video:

Dai blog