Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giuliano Cazzola esulta per il seggio in Emilia Romagna: "Leghisti, dove siete?". Ma resta fuori

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Esultava Giuliano Cazzola ai primi exit-poll che davano Stefano Bonaccini davanti a Lucia Borgonzoni: "Leghisti, dove siete???? Vi vedo silenziosi!!! Siete pronti a vedermi in consiglio regionale??" diceva a gran voce il capolista a Bologna di +Europa (a sostegno di Bonaccini). E ancora, sempre pubblicamente su Twitter: "Grande Bonaccini!! Adesso mi riprendo la rivincita su tutti gli utenti che mi hanno insultato!! Siiiiii!!! Mangio tuttoooooo". Leggi anche: Cazzola, la crisi di nervi da Myrta Merlino su Lega-M5s: "Mi darei fuoco" Eppure l'ex sindacalista poco dopo, alla luce delle proiezioni definitive, si è dovuto ricredere: "Nessun seggio per +Europa, ma ringrazio i 300 cittadini che hanno votato duro!! Il pericolo fascista è scongiurato!" scrive in un messaggio che farà sicuramente gioire Matteo Salvini. I due infatti non vantano buoni rapporti, a maggior ragione dopo che Cazzola in diretta tv ha mandato a "fare in c***" il leader della Lega.  #EmiliaRomagna2020 #EmiliaRomagna #elezioniregionali Nessun seggio per +Europa, ma ringrazio i 300 cittadini che hanno votato duro!! Il pericolo fascista è scongiurato! pic.twitter.com/JluRMo1VQP— Giuliano Cazzola (@GiulianoCazzola) January 27, 2020

Dai blog