Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sardine, attivista contro Mattia Santori: "Chi vi ha delegato?", contestato con la corona d'aglio

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Dopo la faida Stephen Ogongo-Mattia Santori, ecco che il leader delle Sardine viene nuovamente contestato da un alleato. Al termine dell'incontro con il ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia, un contestatore si è presentato con una corona d'aglio (simbolo lucano della purezza ndr). "La Basilicata oggi non era rappresentata - si è lamentato l'attivista lucano -. Ieri noi Sardine lucane abbiamo votato per non far venire la nostra rappresentante, per non umiliarci, perché ce lo avete detto ieri all'una". Poi la domanda che zittisce Santori: "Chi vi ha delegato a venire dal ministro? Qual è il metodo democratico di questo movimento? Non sarà un partito? E chi l'ha deciso?". Leggi anche: Sardine, il capo Santori si sente già un segretario di partito: "A quale candidatura penso" Poi l'uomo nota una certa somiglianza con il Movimento 5 Stelle: "Ci siamo fatti fregare 10 anni fa dal M5S, ora non ci facciamo fregare anche da voi. La democrazia non è solo una parola, è qualcosa di concreto". Parole alle quali il front-man ittico non può evitare di rispondere: "Abbiamo portato dei contenuti e dei temi che parlavano di Sud, abbiamo portato per la prima volta il Sud nell'agenda politica. Se questa cosa non ti sta bene evidentemente non ti interessa. Io sono emiliano-romagnolo, dormo 5 ore a notte da 3 mesi per portare dei temi che alla mia Regione non interessano. E tu stai venendo qua a prenderti le telecamere". "Scusa se te le tolgo", ribatte l'attivista lucano. "Le stai togliendo al Sud", replica senza altre argomentazioni dato che l'unica proposta che le Sardine sono riuscite a formulare è quella di un erasmus tra Nord Italia e Sud Italia. 

Dai blog