Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Renzi tira in ballo i morti di Bergamo, la polemica: "Se potessero parlare ti direbbero quanto fai schifo"

 Matteo Renzi

  • a
  • a
  • a

Nella discussione al Senato sulle misure della Fase 2 contro il coronavirus, Matteo Renzi è incappato in un vero e proprio scivolone. "Pensiamo di onorare le persone di Bergamo e di Brescia che non ci sono più, che se potessero parlare ci direbbero di ripartire anche per loro". Questa la tesi del leader di Italia Viva a sostegno della riapertura dell'Italia nel più breve tempo possibile. Peccato però che a molti non è sfuggito il lato "vergognoso" della frase. Tra i primi a criticare l'ex premier c'è proprio il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori: "Un’uscita decisamente infelice - l'ha definita -. Se Renzi voleva rendere omaggio ai nostri morti, il modo (coinvolgerli a sostegno della sua proposta di riapertura delle attività) è decisamente quello sbagliato".

 

 

Ancora più dura la replica della deputata grillina Guia Termini: "Renzi, i morti di Bergamo se potessero parlare non so cosa direbbero, ma da bergamasca credo che almeno qualcuno di loro ti direbbe quanto fai schifo. Lascia stare i morti, non toccarli per resuscitare tu". Si fanno largo anche le critiche delle Sardine. Il movimento capitanato da Mattia Santori per una volta ne dice una giusta, prendendo immediatamente le distanze da quanto dichiarato dal fu rottamatore: "Senatore Renzi, i morti non parlano, non tolga a loro e a i loro parenti la dignità che meritano" scrive su Twitter,

 

Polemiche che hanno costretto Renzi a fare retromarcia: "Mi dispiace - ha esordito nella sua diretta Facebook in occasione del Primo Maggio - per un passaggio del mio discorso di giovedì in Senato che ha creato polemiche, ma a me l’idea che una persona possa morire da sola mi fa uscire di testa. Il fatto di poter avere qualcun accanto, per me fa la differenza". E ancora: "Quando ho visto il corteo delle bare a Bergamo sui camion dell’esercito, la cosa sconvolgente era l’anonimato. Ieri ho fatto un passaggio che tutto era tranne un attacco: chi ha voluto fare polemica cerca un appiglio per lo scontro. Ma io non rilancerò polemiche assurde su una cosa su cui si deve avere solo silenzio e rispetto".

 

Dai blog