Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giuseppe Conte, a febbraio si paragonò a Winston Churchill, ma non ne conosceva la storia

  • a
  • a
  • a

 Giuseppe Conte a febbbraio ha rivendicato i panni di Winston Churchill tricolore. Ma negli ultimi giorni, scrive Italia Oggi, semmai sul premier italiano c'è l'ombra di Churchill, ma per quello che gli accadde dopo aver vinto la guerra contro i nazisti: la sconfitta alle elezioni politiche, come racconta il film L'ora più buia.

 

 

Churchill aveva vinto la guerra e quindi aveva portato a casa il risultato, ma ora il gioco cambiava radicalmente: bisognava assestare le finanze pubbliche, bisognava ridisegnare l’economia e la società e ricostruire l'economia fra vecchi e nuovo debiti, fra vecchia spesa pubblica bellica e nuova spesa pubblica per un’Azienda–paese in tempo di pace. Non fu giudicato adatto ai nuovi compiti e fu mandato a casa. E nel lungo articolo di ricostruzione storica di Italia Oggi l'avvertimento per Conte è quello che chi è capace di fare la fase 1, inciampa poi nella fase 2. E, quindi, di stare attento con i paragoni.

 

 

Dai blog