Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Luigi Di Maio incontra Gianni Letta: "Chi può cacciare il Conte-Casalino". Salvini e Meloni non c'entrano, Berlusconi sì

  • a
  • a
  • a

“Chi può sfanc***e il Conte-Casalino non è l’opposizione Salvini-Meloni ma Luigi Di Maio”. Così Dagospia commenta la serie di inciuci del ministro grillino, che dopo Mario Draghi ha incontrato anche Gianni Letta: ormai è chiaro il gioco dell’ex capo politico dei 5 Stelle, che sonda il terreno per un governissimo che preveda la defenestrazione di Giuseppe Conte. Secondo le indiscrezioni raccolte da La Stampa, Di Maio e Letta avrebbero discusso soprattutto della legge elettorale e di come blindare l’accordo sul proporzionale che M5s e Pd avevano siglato a gennaio.

Argomento che interessa molto a Silvio Berlusconi che, a differenza degli alleati Salvini e Meloni, ha una marcata preferenza per il proporzionale rispetto al maggioritario perché gli consentirebbe di avere più peso all’interno della coalizione di centrodestra. Dal suo canto, il premier non sta gradendo il gioco di relazioni di Di Maio, soprattutto perché le voci interne di insoddisfazione nei suoi confronti si fanno sempre più insistenti: inoltre Conte sarebbe irritato per il fatto che finora era sempre stato lui a gestire i rapporti con Letta e Berlusconi, ma Di Maio si è “intromesso” con lo scopo dichiarato di farlo fuori da Palazzo Chigi. 

 

 

Dai blog