Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Recovery Fund, Giuseppe Conte ci riprova: nuova task force per sfidare i "frugali"

  • a
  • a
  • a

Ennesima task force. Dopo il flop di quella di Vittorio Colao il governo ha deciso di riprovarci per gestire le risorse del Recovery fund. L'iniziativa lanciata da Giuseppe Conte ha sollevato le proteste non solo delle opposizioni, ma anche della maggioranza con Italia Viva e il Movimento 5 Stella su chi va là (anche se Luigi Di Maio smentisce una sua contrarietà). Ben poco importa al premier che il coronavirus ci ha insegnato fare solo ed esclusivamente di testa sua. E così il modello, apprende Repubblica da fonti governative, prenderà forma nelle prossime ore. Al centro una cabina di regia politica, presieduta da Conte, che comprenderà i principali ministri interessati (Economia, Sviluppo economico, Infrastrutture, Sud, Innovazione, forse anche i rappresentanti di Regioni e Comuni) e si occuperà delle scelte e delle priorità di spesa.

Un altro organismo, invece, sarà chiamato ad attuare e redigere i progetti. Quest'ultimo comitato vedrà al proprio interno non solo "esperti" dei vari settori, esterni all'amministrazione, ma anche alti burocrati e funzionari di Stato. A presiederlo un uomo o una donna scelto/a, tanto per cambiare, da Conte con l'ausilio degli alleati. Così il presidente del Consiglio si prepara ad affrontare nuovamente i duri di comprendonio "frugali". Insomma, Conte sembra non saper come spendere i soldi del Recovery Fund. Morale? Si fa subito una nuova task-force...

Dai blog