Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Salvini contro la Cina: "Coronavirus nato in Italia? Dittatura comunista, risarcimenti infiniti"

  • a
  • a
  • a

"INCREDIBILE". Matteo Salvini su Twitter contro la Cina e il viceministro degli Esteri di Pechino, che accusa l'Italia di aver dato origine all'epidemia di coronavirus. "Ora la Cina individua nell’Italia il luogo d’origine del Covid!!! Tra menzogne, segreti e ritardi, la dittatura comunista cinese con il suo virus ha causato al mondo danni incalcolabili",  la veemente reazione del leader della Lega. Il governo cinese sta utilizzando in maniera strumentale uno studio del professor Giovanni Apolone sulla presenza del coronavirus in Lombardia nel 2019, ben prima che l'epidemia diventasse conclamata a Wuhan e nell'Hubei nel gennaio 2020. Quello che il viceministro "scorda" di dire è che lo studio di Apolone non indica nell'Italia la "culla" del Covid, anzi suggerisce, sottolienando i frequenti scambi commerciali tra Lombardia e Wuhan, che il virus circolasse liberamente in Cina molto prima dell'autunno 2019 e che si sia quindi diffuso nel silenzio generale, per poi esplodere a livello mondiale. I cinesi, tuona Salvini, "dovrebbero essere obbligati a risarcimenti infiniti, altro che accusare gli italiani di essere gli untori!". 

Dai blog