Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Guido Crosetto sull'intervista della Meloni al Corriere: "Merce rara, anche i peggiori detrattori devono riconoscerlo"

  • a
  • a
  • a

“L’intervista di Giorgia Meloni sul Corriere è un concentrato di visione, senso di responsabilità, profondità di analisi, saggezza, coerenza, razionalità, amore per l’Italia e scaltrezza politica”. Così Guido Crosetto ha tessuto le lodi della leader di Fdi, che con la solita chiarezza ha espresso il suo pensiero sull’attuale situazione che potrebbe presto sfociare in una vera e propria crisi di governo. “Anche i suoi peggiori detrattori dovrebbero riconoscerlo: è merce rara in tempi bui”, ha chiosato Crosetto con parole che faranno sicuramente piacere alla Meloni. La quale al Corsera ha spiegato perché la crisi e il voto è l’unica strada che considera: “Se anche il resto dell’opposizione è d’accordo, per noi il momento per agire è ora. Tra sei mesi si apre il semestre bianco e diventa impossibile sciogliere le Camere”.

 

 

Nel dettaglio l’ex ministra propone una mozione di sfiducia a Giuseppe Conte, ma Fi non ha preso posizione mentre la Lega sostiene che così si farebbe un favore al premier: “Credo che i miei alleati stiano ancora riflettendo, ma una mozione non rafforza affatto Conte. Anzi, accelera la crisi, se è davvero in atto, perché a noi potrebbero aggiungersi altre forze che si dicono scontente. Ma se invece alla fine la maggioranza, Renzi compreso, tornasse a riunirsi nel nome della distribuzione delle poltrone, metteremo comunque fine alla pagliacciata in atto. La nostra gente ci chiede di mandar via questo governo - ha concluso la Meloni - e di tentare ogni strada possibile. Proviamoci”. 

Dai blog