Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Adrian, la confessione in diretta di Celentano: "Ho lasciato illudere Canale 5", Pier Silvio fregato?

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Alla fine Adrian è quasi tutto nella confessione di Adriano Celentano al "frate" Nino Frassica, in avvio della seconda attesissima puntata. "Ho lasciato illudere Canale 5 che avrei partecipato fisicamente allo spettacolo - spiega Celentano nel confessionale -. Io gli ho detto che potevo esserci o non esserci. Che poi è quello che sta succedendo ora. C'è e non c'è. Ho peccato di taciturnità modesta?". Leggi anche: Bomba su Adrian, "perché Pier Silvio dovrebbe portare in tribunale Celentano" Ironia, provocazione, semplice verità. Il Molleggiato, in scena per 3 minuti lunedì sera, martedì ha battuto se stesso: sul palco di Verona si è presentato per qualche minuto in più intorno alle 22.15, ma ha fatto scena muta. Presenza incombente alle spalle di Giovanni Storti e Natalino Balasso, obbligati a far battute su di lui che li osservava in silenzio tra le risate sempre più imbarazzate e innervosite del pubblico e, sospettiamo, sotto gli occhi sempre più sbarrati dei vertici Mediaset. Poi se n'è andato, senza dire una parola, lasciando spazio alla seconda parte del cartone animato di Milo Manara. In fondo, la prima parte del sermone era andata già in onda con Frassica: "Io non ti posso assolvere. Sono un prete Rai, non un prete Mediaset", aveva ribattuto il comico siciliano in uno dei momenti più genuinamente divertenti di questo estenuante show-evento. "E perché? Fanno gli stessi programmi. Quello che fa la Rai, lo fa Mediaset. Quello che poi fa Mediaset, lo fa due volte la Rai", la replica polemica di Celentano. "Hai ragione, ti assolvo. In nome del padre, del Silvio e del sacro ascolto". Amen.

Dai blog