Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Striscia la Notizia, bomba su Claudio Baglioni: "La mamma di...", clamoroso conflitto d'interessi a Sanremo

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Il Festival di Sanremo di Claudio Baglioni sta per iniziare e Striscia la Notizia riprende a bombardare. Al direttore artistico della kermesse, infatti, riserva un velenosissimo servizio in cui si denuncia un presunto conflitto d'interessi che lo riguarderebbe. "Abbiamo scoperto una clausola di trasparenza nei contratti Rai – spiega l'inviato Pinuccio -. Non abbiamo capito se viene applicata o no a Claudio Baglioni". Il caso viene sollevato da Michele Monina de Linkiesta, che spiega: È una clausola che fa parte di tutti i contratti che riguardano il servizio pubblico e prevede che non ci siano relazioni (etichette, management, edizioni e booking) tra coloro che devono selezionare gli artisti che finiranno all'interno del concorso canoro. Baglioni si trova ad aver selezionato artisti che fanno parte della sua stessa agenzia". Leggi anche: Sanremo, Guccini smaschera il "compagno" Baglioni Claudio Baglioni però è legato alla Friends & Partners (F&P) di Ferdinando Salzano e questa, a sua volta, collabora con una serie di cantanti selezionati al Festival (Paola Turci, Nek, Achille Lauro, Renga, Il Volo e Nino D'Angelo). Da poco, inoltre, l'agenzia di Salzano è stata acquisita in parte dalla Cts, una multinazionale, che ha acquisito la Vivo Concerti e la Magellano Concerti. Di queste fanno parte altri concorrenti di Sanremo: Irama, Ultimo, Federica Carta, Shade ed Ex Otago. L'inviato di Striscia spiega: "L'anno scorso tra gli invitati al matrimonio di Salzano c'erano tanti cantanti. Sembrava quasi una preselezione per il Festival, perché chi ha cantato alla cerimonia, ora è a Sanremo". Alla festa, inoltre, era presente anche Baglioni. In chiusura di servizio, Pinuccio aggiunge: "La Rai ha un ufficio che fa i contratti per gli artisti. E chi ci lavora? La mamma di una collaboratrice di Salzano". L'inviato di Striscia allora domanda: "Chiediamo alla Rai se è opportuno scegliere un direttore artistico legato a un'agenzia che rappresenta e collabora con tanti cantanti che poi si ritrovano al Festival, ricordando pure che tra Baglioni e Salzano c'è evidentemente un'amicizia".

Dai blog