Cerca

Assalto

Striscia la notizia, Marco Columbro raggiunto da Valerio Staffelli

9 Ottobre 2019

1
Striscia la notizia, Marco Columbro raggiunto da Valerio Staffelli

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) Marco Columbro riceve il Tapiro d’oro per la lite con Barbara d’Urso durante la puntata di Live – Non è la d’Urso di domenica scorsa.

Il conduttore, intercettato da Valerio Staffelli a Basiglio (Milano), dichiara: «Approfitto per scusarmi con il pubblico che domenica guardava la trasmissione per il mio comportamento. Mi dispiace e vi chiedo scusa».

E continua: «Mi sono sentito truffato perché gli autori mi avevano detto che avremmo parlato del mio cambio di vita. E invece sono arrivato là e hanno tirato fuori un articolo di 4 mesi fa che diceva che ero pieno di debiti. Era un fake, non so come sono arrivati a raccontare queste fandonie. Io mi sono arrabbiato perché mi hanno chiamato per una cosa e poi ne hanno fatta un’altra. Mi sono sentito usato per fare ascolti. Barbara io ti voglio bene, ma questa volta hai toppato, mi spiace!».

L’inviato di Striscia gli chiede: «Lei a un certo punto l’ha presa così male che ha detto che voleva strappare il vestito della signora d’Urso. Come mai?» e Columbro risponde: «Ho fatto una battuta! Volevo sdrammatizzare, non volevo essere maschilista o violento, non è nelle mie corde».

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gig50

    09 Ottobre 2019 - 20:08

    «Approfitto per scusarmi con il pubblico che domenica guardava la trasmissione"... non ti preoccupare, quella trasmissione spazzatura la guardano in pochi!!

    Report

    Rispondi

Odio contro Israele, la sinistra ammette le sue colpe: vittoria di Fratelli d'Italia

Venezia, Giuseppe Conte in Piazza San Marco per il sopralluogo alla Basilica
Maltempo a Venezia, Giorgio Mulé (FI): "Se si fosse portato al termine il Mose non sarebbe successo"
Arresto Lara Comi, le immagini dell'operazione "Mensa dei poveri" della Guardia di Finanza

media