Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Piero Chiambretti: "Una mamma non dovrebbe morire mai", commovente dedica per la signora Felicita

Francesco Fredella
  • a
  • a
  • a

Piero Chiambretti commuove tutti. Su Instagram pubblica una foto con sua madre Felicita, che è morta per il coronavirus. Anche Piero l’ha contratto, ma dopo un lungo periodo in ospedale è guarito. Adesso sta meglio.

Il conduttore di Cr4 scrive un post sui social che lascia tutti senza fiato: “Le mamme non dovrebbero morire mai”. Parole sante. Vere. Il dolore che prova Piero è ancora molto forte. Sua madre Felicità, una donna straordinaria, abbiamo imparato a conoscerla grazie alla televisione e alle interviste. Aveva lavorato anche come assicuratrice nella sua vita diventando manager dopo una vita piena di sacrifici. Ma la signora Felicita era soprattutto una poetessa raffinata, autrice di canzoni e saggi. Insomma, una donna che quando si metteva dinanzi alla Olivetti era imbattibile. Piero è stato il suo editore (i proventi delle vendite dei suoi libri sono andati sempre in beneficenza).

La signora Felicita ha cresciuto suo figlio da sola, senza chiedere mai aiuti. In una vecchia intervista, che il Corriere della sera ha ripescato in questi giorni, aveva raccontato: “Io sono una persona estremamente indipendente. Non ho mai elemosinato né affetti, né denaro né niente. Sono troppo orgogliosa. Non sono stata una madre autoritaria, ma autorevole sì - aveva aggiunto -. Forse talmente autorevole che lui non ha osato mai chiedere nulla. Approfitto di questa occasione per chiedergli scusa di non avergli mai detto chi era suo padre”. 


Quello tra Piero e sua madre è sempre stato un rapporto esemplare. Lei era una donna elegantissima, colta, forte. In un programma di Massimo Giletti - a sorpresa - raccontò: “A sette anni Piero già scriveva con la mia Olivetti dei gialli. Aveva dei talenti e glieli ho lasciati realizzare. Credevo in lui, solo che all'epoca c'erano solo le cabine telefoniche”. Aveva ragione. Una mamma non sbaglia mai.

Dai blog