Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Paolo Bonolis su Sanremo: "Lo rifarei, ma ad una condizione". La confessione in diretta radiofonica

Francesco Fredella
  • a
  • a
  • a

Paolo Bonolis, il più eclettico dei conduttori tv, tornerebbe a Sanremo. La conferma arriva direttamente dalla sua voce al telefono ad RTL102.5. “Rifarei Sanremo, ma c’è bisogno di renderlo più contemporaneo. L’Ariston ha esaurito le sue possibilità”, racconta il famoso conduttore (che fa il boom di ascolti persino con le repliche di Ciao Darwin). ”Credo che il Teatro Ariston, storica e meravigliosa sede, abbia esaurito le sue possibilità dal punto di vista tecnologico. Servirebbe uno spazio più ampio per renderlo più vicino a uno European contest, a una cosa del genere, una produzione più importante”, dice Bonolis ospite questa mattina in diretta di “W l’Italia” - il programma del mattino di RTL102.5. 

Poi il conduttore risponde alle domande di alcuni ascoltatori. A chi gli chiedeva quale trasmissione, tra quelle già fatte, avrebbe voluto rifare - e nello specifico quale  tra Bim Bum Bam, Non è la Rai o Fattore C – Bonolis dice: “Rifarei Bim Bum Bam, tra queste tre sicuramente rifarei quella. Tra quelle non in elenco ce ne sono tante che rifarei volentieri perché credo possano essere sempre divertenti ma magari contemporaneizzate come Tira & molla, come Sanremo, Domenica In, Affari Tuoi”. 

 

 

Ma Bonolis è  Bonolis. Unico. Inimitabile. Uno dei conduttori che incarna per antonomasia il classico “one man show”. Canta, presenta lo spettacolo, balla e si presta a gag di ogni tipo sempre nel segno degli ascolti. Altissimi. E parlando, invece, di un tipo di programma che non ha mai avuto la possibilità di realizzare, Bonolis svela il desiderio realizzare in tv un programma documentaristico divertente. “Credo che la divulgazione possa essere molto più acquisibile se fatta in maniera divertente invece che in maniera accademica. Questa è una cosa che in futuro forse proverò a mettere in piedi”, conclude. 

Dai blog