Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

PiazzaPulita, Corrado Formigli mette in difficoltà Carlo Calenda: "Ha trattato i grillini da cretini, come può pensare che la votino?"

  • a
  • a
  • a

"Un discorso paradossale". Massimo Cacciari ha descritto così quanto detto da Carlo Calenda che, un attimo prima si definiva "una candidatura progressista" che accoglieva tutte le forze politiche, e poi diceva "mai con i Cinque Stelle". Proprio su questo il leader di Azione è chiamato a commentare a PiazzaPulita, il programma di La7 condotto da Corrado Formigli. "Sono sincero, non ho mai sentito dire da Cacciari che qualcuno ha fatto bene tranne lui. Comunque la politica nazionale è diversa da quella nelle città". "Sì ma lei spesso ha trattato i grillini da cretini, come può pensare che la votino?" punge il conduttore.

 

 

Immediata la replica: "Magari Di Maio non chiederà mai di votarmi, ma che ai pentastellati possano piacere le mie proposte assolutamente sì'. Per finire la frecciatina ai suoi ex colleghi, i dem: "Quando ho ragionato sulla candidatura a Roma, ho subito scritto a Nicola Zingaretti. Questo il 12 ottobre per vederci e parlare. Sto ancora aspettando".

 

Dai blog