Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Milan, ufficiale l'esonero di Giampaolo: arriva Stefano Pioli, i tifosi lo contestano subito

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Ora l'esonero di Marco Giampaolo dal ruolo di allenatore del Milan ha anche i crismi dell'ufficialità. La notizia arriva con uno scarno comunicato della società, che annuncia: "AC Milan comunica di aver sollevato Marco Giampaolo dall'incarico di allenatore della Prima Squadra. Il Club intende ringraziare Marco per l'attività sin qui svolta e gli augura i migliori successi professionali". La sua ingloriosa parabola, insomma, si conclude dopo sette partite: quattro sconfitte e tre vittorie per il Maestro o presunto tale. Leggi anche: Milan, la massima del "Maestro" Giampaolo su "chi fa la cacca sulla neve" Al suo posto, ormai certo, arriva Stefano Pioli. La firma slitta però a mercoledì mattina, quando arriverà a Milano per siglare il contratto che lo legherà ai rossoneri per due anni, 1,5 milioni di ingaggio netto a stagione circa. Già alla vigilia i contatti di Boban e Maldini con il mister ex Inter e interista. Oggi Pioli è rimasto nella sua Parma tutto il giorno, mentre il suo agente, Gabriele Giuffrida, definiva a Casa Milan i dettagli dell'accordo, riunito insieme a tutta la dirigenza rossonera. Per Pioli si annuncia già durissima: i tifosi del Milan, infatti, sono scatenati sui social, schierati in modo compatto contro il suo arrivo. L'hashtag che ha dominato la giornata, infatti, è stato #Pioliout.

Dai blog