Cerca

Verstappen 10 e lode

Leclerc e Vettel voto 1, Binotto e muretto Ferrari 0: Gp Brasile, le pagelle di un disastro rosso

18 Novembre 2019

0
Leclerc e Vettel voto 1, Binotto e muretto Ferrari 0: Gp Brasile, le pagelle di un disastro rosso

Le pagelle del Gp del Brasile di Interlagos di Formula 1, vinto da Max Verstappen e con le due Ferrari di Leclerc e Vettel protagoniste di un disastroso speronamento che ha lasciato entrambi a bocca asciutta.


Verstappen 10 con lode doppia - Nella terra di Senna, Fittipaldi e Piquet, è samba per una devastante Red Bull. Max è un diavolo, è famelico. Fa Beep Beep a Hamilton e alla fine lo supera proprio. Ha riacquistato precisione e testa. Giù dalla macchina, lode anche alle sue sparate, a certe 'uscite'. Aria fresca per una F1 spesso noiosa. Vittoria meritatamente sua.

Albon 9 - Un mostro di bravura. A pochi minuti dalla fine è addirittura secondo, ma Hamilton lo tampona, e precipita rovinosamente in 14esima. Sfortuna immeritata.

Gasly 8 - Podio con doppietta Red Bull. Quel secondo posto però doveva essere di Albon. Il francese, avvantaggiato dalla sciagura Ferrari, porta in alto la Toro Rosso dopo un inizio weekend da profondo rosso. Il compagno Kvyat decimo, e un punticino. Poco.

Raikkonen 8 - Di nuovo a punti l'ex campione del mondo. Gara ragionata e ben condotta. Dopo un'estrema incertezza l'Alfa gode e respira. Qualche bel punto anche per Giovinazzi, incredibilmente sesto e incredibilmente in alto (un po' a culo, visto che l'atroce uscita delle Ferrari e la penalità su Hamilton sparigliano tutto).

Sainz 8 - Rimonta che sembrava impossibile, dalla 20esima, con una sola sosta. Bravissimo. Gestione gomme al massimo. Punti anche per Norris, ottavo. Bene Mclaren.

Hamilton 7 - Da terzo a settimo, giustamente penalizzato per la frittata ad Albon. Ha vinto tutto ma non molla (soprattutto Verstappen). Una belva.

Magnussen & Grosjean 5 di consolazione ai piloti - Partiti addirittura in zona punti, Grosjean settimo per miracolo. Poi giù. Per questa Haas manco la Madonna di Lourdes qualcosa può.

Bottas 3 - Torna gregario di Hamilton. E pure di Leclerc, che non riesce manco a superare. Timido più di uno scolaro al primo appuntamento. Sorpasso questo sconosciuto. Un disastro. Al 52esimo anche la macchina si rompe e lo pianta in asso. Tra voci su un probabile ritiro dopo il 2020 Toto Wolff non si fa vedere, la Mercedes in un certo senso pure.

Hülkenberg 2 - 12esimo e non porta a casa nulla. Ne sentiremo pochissimo la mancanza. Il penalizzato Ricciardo strappa punti e rimonta. Renault in picchiata.

Stroll 1 - Anonimo as ever, "il figlio di papà" fora ed esce alla fine. Qualche punto in Racing Point lo raccatta Perez.

Leclerc & Vettel weekend 7, finale 1 - Contatto per la quarta posizione. Forano ed escono all'ultimo. Errori che manco nei film con Fantozzi e Lino Banfi. Un po' di disciplina ci vuole anche in gara 'libera', direbbe la maestrina con la penna rossa. La sfiga Ferrari ci mette poi il carico da novanta. Il monegasco alza il braccio, il tedesco col team radio esplode. Fate parlare quei due.

Muretto Ferrari 0 - Per non aver lasciato passare Leclerc e provare a prendere Albon.

Williams 0 - Tutta sbagliata. Solita solfa. Per Russel magra consolazione, 12esimo per qualche congiunzione astrale.

di Leonardo Filomeno 
@l_filomeno

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Mes, Giuseppe Conte: "Non temo il confronto con il Parlamento"

Matteo Salvini sta con gli agenti penitenziari: "In un Paese normale...". Ecco il video dello "scandalo"
Nuova Zelanda, erutta il vulcano Whakaari: strage di turisti, cinque morti e molti dispersi. Le immagini choc
Sergio Mattarella alla Prima della Scala, un curioso video da dietro le quinte

media