Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cristiano Ronaldo, paura coronavirus: Juventus lasciata lunedì, fuga in Portogallo. Fiutato il contagio?

  • a
  • a
  • a

Cristiano Ronaldo è a Madeira da lunedì 9 marzo e probabilmente ci rimarrà ancora per un po’. Il fuoriclasse della Juventus è andato in Portogallo all’indomani della sfida con l’Inter, disputata all’Allianz Stadium di Torino a porte chiuse e vinta 2-0 dai bianconeri. Il risultato potrebbe però non contare: nella migliore delle ipotesi si riprenderà a giocare dopo il 3 aprile e si allungherà il calendario fino al 31 maggio, ma lo scenario coronavirus non promette bene a livello globale anche per il calcio. Soprattutto dopo che Daniele Rugani è risultato positivo al test del Covid-19.

Il difensore della Juve è asintomatico e sta bene, ma in seguito alla sua positività i bianconeri hanno dovuto sospendere gli allenamenti e mettere l’intera squadra in isolamento. Lo stesso ha dovuto fare l’Inter, che aveva incontrato la Juve soltanto quattro giorni fa. E chissà a questo punto che Ronaldo non avesse fiutato qualcosa riguardo al coronavirus, considerando che da lunedì non si è più allenato con i compagni a Torino ed è rimasto in Portogallo. Il paradosso di tutta questa vicenda è che la Juve rischia di essere squalificata dalla Champions League: di sicuro mercoledì prossimo non potrà giocare il ritorno degli ottavi con il Lione, ma la Uefa potrebbe essere costretta a bloccare le competizioni europee alla luce della dichiarazione di pandemia globale da parte dell’Oms. 

Dai blog