Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Successione a Mattarella, lo sfregio di Pd e M5s agli italiani: affondo-Salvini

"Hanno vinto gli italiani", premette Matteo Salvini in un punto stampa con i giornalisti fuori da Montecitorio. Si torna a parlare delle regionali, il cui esito soddisfa il leader della Lega, che ricorda: "Ieri ho incontrato 70 nuovi consiglieri regionali della Lega, un bellissimo gruppo. Su quello costruisco", insiste Salvini ricordando come questo gruppo sia cresciuto tangibilmente in termini numerici. Si passa poi al taglio dei parlamentari: Il referendum è andato, gli italiani hanno votato sì. E ritengo che ci sia un Parlamento che non corrisponde al volere del popolo e ritengo impensabile che sia questo Parlamento ad eleggere il prossimo presidente della Repubblica, ha 300 parlamentari di troppo. Mi auguro che Pd, Matteo Renzi e M5s non tirino a campare per due anni perché sarebbe una presa in giro per i prossimi due anni", conclude Salvini. Insomma, anche per lui il Parlamento è illegittimo. Impensabile pensare che il successore di Sergio Mattarella sia espressione di quest'aula, secondo Salvini. Ma ipotizzare che i giallorossi rinuncino alla poltrona e all'elezione del prossimo inquilino del Colle pare davvero difficile da ipotizzare.

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Dai blog