Cerca

Fulmine a ciel sereno

Casey Stoner: "Mi ritiro a fine stagione"

L'annuncio del pilota australiano, 26 anni: "Lascio per motivi di famiglia"

Casey Stoner

L'annuncio choc: "Mi ritiro a fine stagione"

 

Un fulmine a ciel sereno sul motomondiale. Il campione del mondo in carica, Casey Stoner, annuncia il suo ritiro al termine della stagione per "motivi di famiglia". Il pilota australiano della Honda, 26 anni, ha dato la notizia bomba nel corso di una conferenza stampa sul circuito francese di Le Mans dove, nel corso del fine settimana, si correrà il MotoGp di Francia, la quarta gara della stagione recentemente iniziata. Stoner ha già vinto due dei tre primi MotoGp della stagione.

"Non ho più la passione" - “Non mi diverto più - ha aggiunto Stoner -. Pensavo al ritiro da un paio d’anni. Ne ho parlato in famiglia, ne ho discusso con mia moglie e ho deciso di fermarmi alla fine del 2012, non correrò nel Mondiale 2013”, ha detto il campione del mondo per la delusione dei suoi fan. “Dopo tanti anni nello sport che amo, e dopo tanti sacrifici, le cose sono cambiate molto, non mi diverto più. Non ho più la passione, a questo punto è meglio che mi fermi”, ha aggiunto il 26enne. “Sarebbe bello poter dire 'vado avanti per un’altra   stagione'. Ma quando arriverebbe poi il momento per dire stop? Meglio fermarsi ora - ha aggiunto -. Tante cose mi hanno deluso, anche molte cose che ho amato. Purtroppo, si è andati nella direzione sbagliata: per questo, non andrò avanti”.

Le voci giravano - In verità gli addetti ai lavori non sono cascati dal proverbiale pero: le voci relative al ritorno di Stoner, nel corso delle ultime settimane, si erano intensificate. Nel paddock l'ipotesi di un addio alle corse era diventata concreta nel corso del weekend portoghese all'Estoril. Sul tracciato lusitano, Stoner aveva conquistato la seconda vittoria stagionale e la 42esima della carriera. Sulla decisione, come ha di fatto dichiarato nel corso della conferenza stampa, hanno influito anche motivi familiari: il pilota è diventato papà da pochi mesi. A febbraio, infatti, la moglie Adriana ha dato alla luce la prima figlia, Alessandra Maria.

Il precedente - Già nel 2009, Stoner, all'epoca in sella alla Ducati, si "autosospese" dal mondiale per tre gare, spiegando che la stanchezza e i problemi di stomaco che lo avevano afflitto per l'intera stagione agonistica avrebbero potuto mettere a repentaglio la sua carriera. Il pilota, a fine stagione, arrivò comunque quarto nel motomondiale, raggranellando 209 punti nella classifica iridata.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • xedos2006

    18 Maggio 2012 - 10:10

    Peccato e' un grande non e'piu'incostante ma sempre polemico e... ormai sono convinto e' anche un po' depresso. Vai a capire cosi' giovane

    Report

    Rispondi

  • incolore

    18 Maggio 2012 - 10:10

    il vero marziano della moto GP.l'unico che sia riuscito a "domare" la DUCATI

    Report

    Rispondi

  • aldogam

    18 Maggio 2012 - 09:09

    Penso che su questa decisione abbia avuto molto peso il tragico incidente di Simoncelli, che ha dimostrato come nelle corse la fatalità possa giocare ruoli determinanti. Un pilota, o si sente invulnerabile o è meglio che smetta. Bravo Stoner.

    Report

    Rispondi

  • ramon57

    17 Maggio 2012 - 23:11

    A 26 anni non si diverte più. Deve fare troppi sacrifici con una figlia e una moglie e con uno stipendio di qualche milione di euro al mese. Che gioventù bruciata. Come Balotelli. Bambini viziati che non sanno distinguere tra la fortuna che gli ha donato madre natura e il culo che ci si deve fare nella vita per guadagnare 1000 euro al mese. Questi davvero possono dire non mi diverto più. MA VA A ZAPPARE.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog