Cerca

Spending review

Napolitano bacchetta Monti
Basta mazzate agli italiani

Il Capo dello stato scrive al sottosegretario alla presidenza del Consiglio Catricalà: "Prossimi tagli siano equi e socialmente sostenibili"

Napolitano bacchetta Monti
Basta mazzate agli italiani

Con la politica in vacanza, e a poche settimane da uno degli autunni più duri per il nostro Paese, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano prende carta e penna e scrive al segretario della presidenza del Consiglio dei ministri, Catricalà. Argomento: i tagli. Dopo aver dato il via libera al dl sulla spending review giusto qualche giorno fa e in attesa del bis atteso a partire da settembre, il Capo dello Stato si raccomanda che i tagli siano "equi e socialmente sostenibili". Una terminologia istituzionale con la quale Napolitano bacchetta il governo Monti per quanto fatto fin qui, durante la primavera lacrime e sangue che ci siamo appena lasciati alle spalle. 

"Il presidente della Repubblica raccomanda che in sede di revisione del complesso di spesa si effettuino scelte equilibrate,  sostenibili socialmente e coerenti con la necessaria priorità degli investimenti per l’innovazione, la ricerca e la formazione" si legge in una missiva inviata il 10 agosto scorso, dopo la conversione in  legge da parte del Parlamento del dl sulla Spending review. Un provvedimento che, ricorda ancora il Quirinale, ha visto "molte modifiche", "strettamente connesse agli interventi individuati dal governo in sede di approvazione del decreto emanato dal Presidente della Repubblica".

Ed è in quest’ottica che la lettera si sofferma sulla   situazione degli enti di ricerca, il loro finanziamento ed il loro   futuro. "Il presidente Napolitano, nel prendere atto che in sede di   conversione è stata soppressa per il 2012 la riduzione dei   trasferimenti agli enti di ricerca, mentre le riduzioni per gli anni   successivi, 2013 e 2014, sono state demandate al decreto ministeriale   di ripartizione del fondo ordinario di finanziamento, auspica, che in   tale sede, si valutino attentamente le finalità e la specifica   condizione finanziaria di ciascun ente", dice ancora il Quirinale.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Phidry Hiellie

    19 Agosto 2012 - 16:04

    ...qui serve rivoluzionare tutto quanto, spazzare via tutto ciò che e veccho e marcio!!! Questo paese non migliorera mai, tutto andra sempre peggio e alla fine i responsabili si daranno alla macchia con i nostri soldi sicuri all'estero.Onestamente, cari Italiani per bene, bisogna fare qualcosa prima che questi bastardi massacrino noi le nostre familie e i nostri figli. @ Mario Monti, essere squalido e senza scrupoli, quando decreti una tassa o un aumento, non pensi che metti a rischio anche bambini indifesi vecchio bastardo!!!!! Tu il posto sicuro a vita ce lo hai regalato immeritato dal komunistone mai votato dal Popolo Sovrano, e se fosse poca cosa stipendio pagato dalle tue vittime!!!!!

    Report

    Rispondi

  • tango1961

    19 Agosto 2012 - 09:09

    ho sempre più l'impressione che qualsiasi manovra non potrà togliere dai guai finanziari l'Italia, Monti fa il suo lavoro, sembra quasi che voglia portare agli estremi la situazione per dare forza a una corrente rivoluzionaria che rimuova la attuale corrente politica e organizzativa di questo paese.

    Report

    Rispondi

  • steu60

    17 Agosto 2012 - 10:10

    Forse limitando i costi folli che nessuno pubblica, per dare un tetto al tiranno komunista,la pensione di sua suocera potrebbe arrivare tranquillamente a 1000 euro che di questi tempi non sarebbero comunque un granché ma meglio dei seizeroquattro attuali. Purtroppo sua suocera non e mica extracomunitaria e col suo lavoro ha contribuito per la sua parte al benessere della nazione, ma non ha diritti.Metta che se fosse colored potrebbe godere di molti più benefici.

    Report

    Rispondi

  • encol

    16 Agosto 2012 - 16:04

    Solo questo al Tuo commento: aggiungi anche DIGNITA' un termine ignorato da tutti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog