Cerca

L'operazione

Fininvest, collocate sul mercato il 5,6% delle proprie azioni di Mediolanum

Silvio e Marina Berlusconi provano a collocare il pacchetto della quota nella banca di Doris: sperano di incassare 265 milioni di euro

Fininvest, collocate sul mercato il 5,6% delle proprie azioni di Mediolanum

Fininvest colloca sul mercato il 5,61% delle proprie azioni di Mediolanum. Tradotto: Silvio e Marina Berlusconi sperano in una boccata d'ossigeno da 265 milioni di euro in un anno in cui dovranno pagare 494 milioni a Cir e De Benedetti e il Biscione quasi sicuramente non regalerà dividendi agli azionisti. In più, retropensiero sempre attuale, Berlusconi dovrà comunque mettere in conto di dover versare denaro fresco per riorganizzare e rilanciare Forza Italia.

La manovra finanziaria - Fininvest, 
che detiene il 35,72% del capitale di Mediolanum di cui 25,53% vincolato ad un patto di sindacato con il Gruppo che fa capo ad Ennio Doris (nella foto), ha avviato tramite accelerated bookbuilding il collocamento sul mercato azionario presso investitori istituzionali italiani ed esteri di 41.300.000 azioni ordinarie di Mediolanum, pari a circa il 5,61% del capitale sociale. Se verranno tutte piazzate, nelle casse dell'azienda dei Berlusconi finiranno appunto 265 milioni di euro. E' la stessa società a renderlo noto. "Il collocamento deliberato dal cda - si sottolinea in una nota - riguarda parte della quota azionaria detenuta dalla società non vincolata dal patto di sindacato. L'operazione è curata da UniCredit Bank AG, Milano in collaborazione con Kepler Cheuvreux in qualità di Sole Bookrunner". L'attività di bookbuilding avrà inizio "immediatamente e potrà essere conclusa in qualsiasi momento. I termini finali verranno tempestivamente comunicati al mercato. La liquidità che si renderà disponibile con questa operazione consentirà a Fininvest di rafforzare la propria struttura patrimoniale e finanziaria. Fermi gli impegni previsti dal predetto patto di sindacato, in linea con la prassi di mercato per operazioni similari, Fininvest ha altresì assunto nei confronti di UniCredit Bank AG, Milano un impegno di lock-up per un periodo di 90 giorni riguardante le azioni complessivamente detenute in Mediolanum al termine dell'operazione". Come effetto dell'annuncio della vendita, stamattina all'apertura della borsa milanese di Piazza Affari il titolo Mediolanum ha aperto in pesante ribasso, lasciando sul terreno il 5%.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iltrota

    11 Dicembre 2013 - 10:10

    Si vede che Silvio ha parecchi "conti" in sospeso da regolare!!! Chissà se aiuterà anche a risolvere il pateracchio dell' IMU?! Pagliaccio decaduto.....

    Report

    Rispondi

  • kobra1

    11 Dicembre 2013 - 09:09

    Anche le sue azioni detenute. Evviva la consapevolezza

    Report

    Rispondi

  • antari

    11 Dicembre 2013 - 08:08

    Saranno le spese per Veronica, per il Milan... o per gli avvocati? --> O per i testimoni? <--

    Report

    Rispondi

blog