Cerca

L'editoriale

La Chiesa non cambia, Francesco tradito come Benedetto XVI

3 Novembre 2015

5

Che in Vaticano avessero libera circolazione tanti diavoli travestiti da angeli lo avevamo capito da un pezzo. Non ci fossero stati, probabilmente Papa Benedetto XVI non si sarebbe dimesso e, sospetta qualcuno, Papa Luciani non sarebbe stato prematuramente accolto in Paradiso. Del resto, i complotti sono all’ordine del giorno in ogni corte e quella papale non fa eccezione. Nessun stupore dunque per l’arresto di monsignor Lucio Angel Vallejo Balda, ex numero uno della commissione per la riorganizzazione delle finanze vaticane: dove c’è il denaro ci sono anche gli interessi e gli intrighi. Né sorprende il secondo arresto, quello della Pr Francesca Immacolata Chaouqui, accusata di spifferare i segreti vaticani ai giornalisti, passando loro carte riservate. Se si nomina una Public relation woman in una commissione che maneggia carte e contabilità segrete, c’è come minimo da mettere in conto che qualche confidenza la faccia. Del resto le Pr sono pagate per comunicare, non per scomunicare. (...)

Clicca e leggi l'editoriale integrale di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francescogiuseppe37

    04 Novembre 2015 - 17:05

    Quando si è compiaciuti per vanità di essere ossequiati i cosiddetti potenti diventano vittime di personaggi corrotti che sono come bei vasi a guardarsi ma pieni di polvere ed insetti dentro, gli intellettuali e teologi ed anche filosofi sono i più esposti per superbia erudita che presume di capire tutto e tutti;

    Report

    Rispondi

  • marco53

    04 Novembre 2015 - 02:02

    Marocchini in stile Fabrizio Corona nella Chiesa non possono che portare a queste conseguenze. Il papocchio comunista sceglie i suoi collaboratori con cura nelle fila dei comunisti seguaci e zerbini di Renzi, a cui non basta prendere l'Italia, vuole conquistare anche il Vaticano!. Questi i risultati!

    Report

    Rispondi

  • claudiomerlo

    03 Novembre 2015 - 19:07

    Caro Direttore, siamo diventati tutti papalini? Capisco il dispiacere di Bergoglio ma noi dovremmo essere più che felici che i due delatori abbiano fatto uscire documenti che rivelano il malaffare finanziario del suo entourage. Minacciare i giornalisti che ne hanno scritto dovrebbe sollevare l'ìindignazione di tutta la stampa e dei media di un paese sovrano ma, a quanto sembra, non è così.

    Report

    Rispondi

    • blues188

      04 Novembre 2015 - 09:09

      La penso anch'io come lei. Seppure la marocchina e il cardinale abbiano tradito il mandato, hanno fatto bene a diffondere i malcostumi. É vero, peraltro, che la Chiesa, dal canto suo, da tanto tempo aveva tradito il Signore, ben prima dell'arrivo di M. Lutero. E per arrivare a uccidere Papa Luciani gli interessi erano davvero a livello galattico.

      Report

      Rispondi

      • ramadan

        04 Novembre 2015 - 13:01

        per blues: com'è che per una volta tanto sei d'accordo con me ? non è che ti sto convertendo ?

        Report

        Rispondi

media