Cerca

Travaglio il giustiziere le manette sono l'unica riforma

Marco Travaglio

«Unica riforma: le manette». Con questo titolo  ieri Marco Travaglio ha firmato il suo editoriale su Il Fatto. La tesi è chiara: «Né governo, né Parlamento, né partiti: l’unica istituzione in grado di riformare la politica italiana è la magistratura».  Non è importante chi ci finisca dentro, l’importante è riempire le galere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • orfanodidestra

    19 Maggio 2012 - 18:06

    Un articoletto di 10 righe, in cui si commenta un titolo di giornale (l'unica parte che si è letta, a giudicare dal commento) a scopo di odio verso l'autore. Un vero pezzo degno di questa carta straccia, specie mentre i suoi modelli ispiratori fanno ostruzionismo in aula per ostacolare una vera legge anticorruzione (visto che in Italia, notoriamente, di corrotti non ce ne sono). Per forza poi il vostro capoccia vuole tenersi Monti (ribadito oggi)...prima delle elezioni deve proteggere le sue leggi porcheria. Ha usato i vostri voti per avere il comando e farsi le leggi, e ora vedete, poveri servi, cosa se ne fa delle vostre opinioni!

    Report

    Rispondi

  • perfido

    19 Maggio 2012 - 17:05

    Le galere. Quindi, se ho ben capito, bisogna promuovere le celle: per i governanti, per i parlamentari, per i partiti, per le istituzioni dello Stato, e pure per i magistrati?. Se così fosse, Travaglio non ha nulla da temere, in quanto lui appartiene alla categoria dei giornalisti. Figuriamoci se poi viene sponsorizzato dal capo del partito che simboleggia alle sue spalle, nella foto dell'articolo. Ma Travaglio, è così di natura o ci è diventato. Saluti.

    Report

    Rispondi

  • tunnel

    19 Maggio 2012 - 16:04

    Vedi marco, in Italia se non paghi il canone Rai,ti sbattono in galera e ci rimani per tutta ala durata delle pena. Tu sai quante strage dal 1968 al 1980 ci sono state e con quanti morti, i terroristi sono stati arrestati e dopodichè sono stati tutti rilasciati e assolti,a questo punto sarebbe opportuno scaraventare in galera tutti i Giudici coinvoltri in queste stragi,se non si tolgono di mezzo certe TOGHE sarà inutile sperare ad un popolo Italiano più ONESTO,come potete notare io su tutti i miei post,non dirò mai e non darò mai la colpa all'ITALIA , am bensì agli italiani

    Report

    Rispondi

  • raucher

    19 Maggio 2012 - 13:01

    servì solo ad arricchire l'ex-magistrato DiPietro e il suo clan. La corruzione ha imperato indisturbata e Travaglio non ha tenuto conto del commento di quel riccone tunisino che gli ricordò che i capipopolo della rivoluzione francese finirono tutti sulla ghigliottina, divorati dal mostro che essi stessi avevano creato.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog