Cerca

Argentina

Prete pizzicato al mare con l'amica è scandalo

Tv pubblica foto, Mons. Fernando Maria Bargello nei guei

Il prelato si difende dichiarando che la donna era solamente una cara amica d'infanzia. Intanto il Nunzio apostolico avvia un'indagine interna
Prete pizzicato al mare con l'amica è scandalo

"Uccelli di rovo" in Argentina, una televisione ha diffuso le immagini di un bagno appassionato tra con Mons. Fernando Maria Bergallo e una donna a largo di una spiaggia caraibica. Il prelato è titolare della Caritas per l'America Latina e della diocesi di Merlo, nella periferia di Buenos Aires. Subito dopo lo scoppio dello scandalo, l'uomo ha contattato l'emittente dichiarando che le immagini risalivano a due prima e la donna in questione era solamente una cara amica d'infanzia. Secondo i media, che non credono a questa storia e si chiedono chi possa aver inviato le immagini alla redazione, i due erano amanti e avrebbero soggiornato in un lussuoso hotel messicano. 

La reazione della chiesa - Intanto il nunzio apostolico, Mons. Emil Paul Tscherring, ha convocato una riunione d'urgenza per affrontare lo scandalo e presto potrebbe avviare un'indagine interna per prendere misure in merito al futuro del prete protagonista del caso.

Guarda il video su Libero Tv

 

Buenos Aires

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • xulxul

    23 Giugno 2012 - 17:05

    Al di là dei soliti e scontati commenti boccacceschi, questi episodi non fanno altro che evidenziare la contraddizione palese che non si è ancora riusciti ad affrontare serenamente nella Chiesa: quella del celibato. In una parte non indifferente dell'orbe cattolico(orientale) fedele a Roma il problema non si pone. I preti si sposano. Venendo al caso di specie (quasi normale purtroppo in Sud America e in Africa), la cosa è molto semplice: dimissioni dall'incarico e, se del caso, richieda il nostro la riduzione allo stato laicale e si faccia una famiglia. E' molto meglio che fare queste manfrine. Resta comunque il nodo da sciogliere. Prima o poi la questione dovrà essere affrontata seriamente. Anche per riaffermare la bellezza del celibato liberamente accolto per il Regno. Una bella coesistenza dei due stati di vita sarebbe davvero linfa per questa Chiesa in crisi nelle sue istituzioni umane.

    Report

    Rispondi

  • lella64

    22 Giugno 2012 - 12:12

    e' veramente uno schifo .tanto come al solito tutto verra' messo a tacere .la chiesa e' maestra in questo.praticamente fate quello che dico ma non fate quello che faccio .non vedo cosa abbia da insegnarci questa gentaglia .

    Report

    Rispondi

  • sig.nessuno

    22 Giugno 2012 - 10:10

    Sai che i preti inquisitori violentavano le inquisite per soddisfare i propri bisogni sapendo che nessuno le avrebbe credute in quanto ritenute adoranti del demonio, possedute ecc...ecc..? Loro non hanno profanato la loro missione? E questo solo per ciò che riguarda gli abusi sessuali. Credi che gli inquisitori fossero gente retta e ligia alle sacre scritture? Mi sa che la tua ignoranza in materia va aldilà di ogni immaginazione e la tua ipocrisia, la tua chiusura mentale e la tua ingiustificata superbia facciano a gara per raggiungerla.

    Report

    Rispondi

  • augustano

    22 Giugno 2012 - 10:10

    Anche a loro piace fare il bagno in compagnia !!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog