Cerca

Pane al pane

Di fenomeno ce n'è uno solo
La bimba-genio è un flop

I media celebrano Blessed, figlia di immigrati che ha tutti 10 in pagella: ma in prima elementare. Super Mario è altra cosa

Di fenomeno ce n'è uno solo
La bimba-genio è un flop

E' una bimba prodigio. Urca! Ha tutti dieci in pagella. Stra-urca! Blessed (che in italiano significa Benedetta) è la stellina di giornali e siti internet: figlia di genitori immigrati clandestini, a scuola va benissimo. Ma, un attimo: leggendo più avanti si scopre che Blessed ha sei (6) anni e ha appena finito la prima elementare in una scuola di Castel Volturno. Brava sarà anche brava. Ma chi, in prima elementare, non aveva almeno un paio di compagni di classe con il massimo dei voti in pagella? O li aveva lui stesso? In fondo, è la prima elementare, mica l'esame di maturità: si fa di conto (addizioni, sottrazioni), si impara a scrivere e poco più. Insomma, da qui a urlare al miracolo sembra un po' prestino, a meno che lo stupore per la piccola Blessed non dipenda dal fatto che è figlia di immigrati clandestini (come se esserlo significhi necessariamente essere un mezzo disgraziato votato all'illegalità già in tenera età). Insomma, col massimo rispetto per la bravura di Blessed, è la classica storia buonista e un po'  ipocrita che i media sparano urlando al miracolo. Ma di miracolo vero, tra i bambini nati all'estero e poi cresciuti qui, finora in Italia ce n'è uno solo: si chiama Mario e di cognome fa Balotelli. Forse lui a scuola non aveva tutti dieci in pagella, ma sfidiamo qualcuno a dire che non sia un genio.

castel volturno

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Il_Presidente

    09 Luglio 2012 - 22:10

    questa bambina-genio (bah) sarà utilissima nei paesi in via di sviluppo, è risaputa oramai la capacità quasi magica dei terzomondisti di creare infinite ricchezze, benessere, cultura, progresso... Mandiamoli tutti nei paesi in via di sviluppo, lì sapranno esprimere al meglio questi loro preziosi poteri medianici.

    Report

    Rispondi

  • sig.nessuno

    09 Luglio 2012 - 18:06

    Dato che hai citato parti del mio commento spiego meglio il mio pensiero. Anche io penso che questa storia non dovrebbe far notizia, ma se qualcuno la rende una notizia (non da prima pagina o fenomeno mediatico come fa intendere l'autore anonimo di questo inutile articolo) ed è una notizia gradevole (migliore di varia spazzatura su come è vestita la minetti o il porno di sara tommasi), allora non vedo perché ci si debba accanire smontando casi inesistenti, puntando il dito contro tutti i media pseudobuonisti ipocriti ed esaltati... Insomma vivi e lascia vivere. Non cade il mondo se la bambina è realmente un genio, una brava bambina o una futura fallita. La notizia in questione non ha un'incidenza sulla vita della gente, ha un aspetto un minimo educativo e non fa male a nessuno. Perché dunque questo inutile accanirsi? Fra 2 giorni nessuno si ricorderà nulla. Il valore di questo articolo è chiaro, basta leggere la parte relativa all'esaltazione di Balotelli, inutilmente tirato in causa.

    Report

    Rispondi

  • marcoaunsoffio

    09 Luglio 2012 - 18:06

    Io sono per "articolo NO".Ma NO da parte di tutti,perchè non è questione di fastidio per benevole attenzioni,ma di sfruttamento di un innocente per questioni socio-politiche che di innocente non hanno niente.Il plauso la bimba deve averlo in classe,fra i compagni e le maestre,non deve essere usata per fini tutt'altro che nobili,perchè attraverso lei(inconsapevole)si vuol sdoganare qualunque porcata sociale pro-immigrazione clandestina,che per uno scolaretto che fa il proprio dovere e nulla più(perchè questo è)ci rovescia in casa vagonate di marciume prima che di poveri disperati,le cifre carcerarie parlano chiaro.Questo dà fastidio:il becero uso della bimba da parte di chi pubblica quegli articoli plaudenti,perchè vi sono altri 1000 bimbi di pari estrazione,ignorati,che vivono da disadattati maneschi e irrispettosi già a 6-10 anni delle regole locali,molti genitori con figli in età scolare lo sanno bene,dovendo medicare in silenzio al pomeriggio gli effetti del buonismo del mattino.

    Report

    Rispondi

  • sig.nessuno

    09 Luglio 2012 - 17:05

    Ok. Accetto la sfida. Io dico che Balotelli non è un genio. E' solo uno che sa prendere a calci un pallone. Fosse un genio non si metterebbe nei vari casini in cui si è messo. Probabilmente nemmeno la bimba è un genio, ma chi in una situazione di evidente difficoltà ottiene ottimi risultati scolastici merita un plauso, non un articolo stupido come questo. E questo che abbia 6 anni o 90. Quale sarebbe il problema se la bimba non risultasse un genio? Conosco bambini italiani figli di genitori benestanti che hanno la testa dura come il marmo. Viziati a gelati e playstation e promossi in seconda elementare grazie alle minacce dei genitori nonostante leggano a fatica... Perché ti da così tanto fastidio che la bambina riceva tante benevole attenzioni?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog